Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ternana, Falletti: "Vi dico quando torno in campo"

infortunio falletti in ternana-monza 0-1 Foto: Principi

Il fantasista rossoverde resta a Terni e andrà subito in ritiro a Cascia

Michele Fratto
  • a
  • a
  • a

Terni è la sua seconda casa, e ha tenuto a ribadirlo con voce squillante. La Ternana lo sta aspettando, perché se nel girone di ritorno i punti sono comunque arrivati privarsi di uno dei “Fab Four” non è cosa semplice. Ora per Cesar Falletti inizierà il lavoro in ritiro, in maniera graduale, per tornare con le sue sgasate a mettere sotto pressione le difese avversarie. Tra un allenamento in palestra con i compagni e l'altro, il folletto uruguaiano ha tutta l’intenzione di tornare a calcare i campi di gioco dopo il brutto infortunio al ginocchio nella partita al Liberati contro il Monza, che lo ha costretto a diversi mesi di stop. Cesar, innanzitutto come va e come stai? “Sto molto bene. Sto lavorando in questi ultimi giorni per rientrare con il gruppo. Questo mese è stato duro. Ho fatto una settimana di vacanza perché avevo bisogno di staccare e poi sono tornato subito al lavoro con Jacopo, il fisioterapista. Lui mi segue passo dopo passo e oggi devo dire di sentirmi molto bene, pronto per il ritiro”.

 

Il ritiro di Cascia, appunto, come lo svolgerai? “La parte tattica e fisica sicuramente in gruppo, poi altre parti di differenziato perché non ho voglia di rischiare subito. Voglio rientrare al meglio in stagione per tornare in campo quando mi sentirò pronto al cento per cento, senza incappare in alcun tipo di rischio. Farò di tutto per dare una mano alla squadra in un campionato che si prospetta ostico e stimolante”. La Serie B dell’anno prossimo sarà piena di squadre toste. Stimolo in più per far bene? “Certo. Le sfide difficili devono essere sempre da stimolo per noi giocatori. Dobbiamo entrare nella mentalità che siamo forti e possiamo battere chiunque”. La Ternana, dunque, può migliorare quanto fatto nella passata stagione? “Senza dubbio. Nelle ultime partite ho visto i compagni molto bene sia dal punto di vista fisico che mentale, infatti sono arrivati tanti punti. Dobbiamo ripartire da lì, sapendo di avere la possibilità di inseguire un certo risultato e obiettivo solo attraverso il lavoro duro e la fatica”.

 

Sono arrivati i primi colpi di mercato, in questa finestra la Ternana può puntellare la propria rosa? “Sulle vicende di mercato non so niente però arriveranno sicuramente i giocatori giusti per fare un bel campionato. Di Tacchio lo conosco perché l’ho affrontato da avversario” E te rimarrai a Terni giusto? “Chiaro. Terni è una seconda casa per me e l’ho precisato appena tornato in Italia. La mia famiglia sta bene in città, io sto bene in città e adesso penso solo a lavorare per dare il mio contributo alla causa. Penso solo a giocare perché quello è l’importante per noi calciatori”.