Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Nuoto, Nicolò Martinenghi vince l'oro ai Mondiali nel 100 rana con il nuovo record italiano

  • a
  • a
  • a

Nicolò Martinenghi non finisce di stupire. Il varesino classe '99 vince l'oro nei 100 rana ai Mondiali di nuoto di Budapest. Martinenghi, entrato in finale con il miglior tempo, ha vinto con il record italiano di 58.28. Secondo dopo 50 metri, l'azzurro -  bronzo olimpico - ha dominato la vasca di ritorno con una progressione impressionante, regolando l'olandese Arno Kamminga - secondo - e l'americano Nic Fink. E' la prima volta che un italiano vince un oro ai mondiali nella rana.

 

 

Martinenghi si prende la corona lasciata vacante per infortunio dal baronetto britannico Adam Peaty spingendosi fin dove non era riuscito neanche Domenico Fioravanti, primo olimpionico del nuoto italiano (argento a Fukuoka 2001), preceduto sul podio iridato della specialità da Gianni Minervini (argento a Madrid 1986 e bronzo a Perth 1991) e seguito dall’ex capitano della nazionale Fabio Scozzoli (argento a Shanghai 2011).

 

 

"E' molto strano - ha detto il campione del mondo ai microfoni di Rai Sport - sono molto contento da un lato e meno dall'altro. Mi aspettavo meno per quanto riguarda il tempo, ma prima della gara avevo chiesto a Marco (Pedoja, l'allenatore, ndr) se questa era una gara dove guardare il tempo o la vittoria. Lui mi ha detto di vincere: è un'emozione allucinante. Sono riuscito a mettere la mano davanti per la prima volta a un mondiale, alla mia prima finale, la prima medaglia mondiale in vasca lunga è un oro, di meglio non potevo aspettarmi. L'avevo preparata così, sapevo che saremmo stati lì tutti e tre, allo stesso livello, ma oggi la testa ha fatto tanto più del fisico". Testa che negli anni, dopo un periodo difficile, Martinenghi è riuscito a sbloccare. "Fa tanto, fa tutto. Ho imparato tanto in questi anni e sono contento oggi di averlo messo in pratica. La prima medaglia d'oro italiana in un mondiale? E' una bella responsabilità, spero di aver dato il via a una bella spedizione".