Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Italia travolta dalla Germania. Finisce 5-2. E Donnarumma polemizza per le critiche. Il video della papera e la lite

  • a
  • a
  • a

E' stata una delle peggiori partite degli ultimi anni della nazionale italiana di calcio. Gli azzurri di Mancini sono stati sconfitti per 5-2 nella sfida con la Germania, valevole per la Nations League. L'Italia non subiva cinque reti dal 1957. Il commissario tecnico Roberto Mancini non è sembrato demoralizzato dopo la partita perché in questo momento l'Italia è un vero e proprio laboratorio: "La sconfitta non vanifica nulla, è un percorso dove faremo cose buone e meno buone, il gruppo è aperto e faremo altre due partite a settembre". In testa al gruppo ora c'è l'Ungheria che ha vinto in Inghilterra per 4-0, rifilando agli inglesi la peggiore sconfitta casalinga dal 1928.

I tedeschi hanno aperto le danze al 10': Kimmich si trova il pallone tra i piedi ed è da solo all'altezza del dischetto, tanto che riesce anche a spiazzare Donnarumma per segnare nell'angolo basso. Al 46' il raddoppio: fallo in area di Bastoni su Hofmann ed è rigore per i tedeschi. Se ne incarica Gundogan che lo trasforma. La ripresa è iniziata da 5' quando i tedeschi mettono a segno la terza rete: gran tiro da fuori di Muller con Donnarumma che viene spiazzato da una deviazione. Quarta rete al 23': Werner su assist di Gnabry. Un minuto dopo il quinto gol, sempre con Werner ma questa volta su un brutto errore di Donnarumma. Le reti di Gnonto, il più giovane a segnare con la maglia azzurra, e Bastoni sono solo un'amara consolazione.

Dopo la gara non mancano le polemiche. A Donnarumma non piacciono le domande sul suo errore nel quinto gol e risponde in maniera stizzita. Ora tutti i vacanza, magari per schiarirsi le idee, a partire dal commissario tecnico Mancini. E' questa la strada per riportare la nazionale azzurra a livelli dignitosi oppure bisogna studiare un percorso meno doloroso?