Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perugia, Di Chiara resta e Chichizola può partire

castori e giannitti

Il terzino piace a Castori, il portiere interessa al Parma

Carlo Forciniti
  • a
  • a
  • a

Archiviate le prime dichiarazioni ufficiali da tecnico del Grifo, nella mattinata di ieri Fabrizio Castori ha rifatto capolino insieme al suo staff nella sede del Perugia dove - con il diesse Marco Giannitti -, ha programmato ancora più nel dettaglio il piano di lavoro da qui alle prossime settimane. L’allenatore marchigiano ha trovato anche il tempo di fare tappa al museo per una piccola immersione nella storia biancorossa, accompagnato da Cristiano Lupatelli che, come precisato dal club in un comunicato, “è il preparatore dei portieri per la stagione sportiva 2022-2023. Perugino di nascita, 43 anni, ha totalizzato oltre 170 presenze tra Serie A, Serie B e Coppa Uefa con le maglie di Chievo, Roma, Fiorentina, Palermo, Genoa e Cagliari. Preparatore dei portieri dal 2017 prima della Primavera Fiorentina e a seguire Primavera e Under 23 della Juventus”.

 

DI CHIARA RESTA? Nel team di Castori si aggiunge così un nuovo tassello. In attesa di quanto accadrà in seno alla rosa del Perugia. E’ facile immaginare che il tecnico e Giannitti abbiano anche parlato di mercato. In questo senso qualcosa si muove intorno a Gianluca Di Chiara (1993). Il terzino mancino reduce da due anni in prestito alla Reggina, sembrava dovesse tornare al Grifo ma solo di passaggio prima di trovare una nuova sistemazione. L’arrivo di Castori, suo convinto estimatore, potrebbe cambiare le carte in tavola favorendone una conferma. Nell’ultima stagione, Di Chiara ha reso molto bene anche da braccetto di sinistra della difesa a tre, un dettaglio non trascurabile dato che il Perugia continuerà a disporsi con tre difensori. Un passaggio importante dell’estate passerà anche dagli sviluppi su Leandro Chichizola (1990) che ha ancora un altro anno di contratto e che dopo l’ottima stagione passata piace a molti qualche club tra cui il Parma. La volontà della società del patron Santopadre è comunque quella di provare a trovare un accordo per prolungare. In entrata, da monitorare il futuro del jolly Tomasz Kupisz (1990), fedelissimo di Castori, nella seconda metà dello scorso anno alla Reggina ed in uscita dal Pordenone.