Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Gianni Clerici è morto, chi era il giornalista di Repubblica cantore del tennis: il passato da giocatore e le telecronache con Tommasi

  • a
  • a
  • a

Se n'è andato il giorno dopo la finale del Roland Garros che ha confermato, se mai ce ne fosse stato ancora bisogno, la grandezza di Rafael Nadal: il mondo del tennis piange Gianni Clerici. L'ex giocatore, scrittore e grande giornalista è morto oggi, lunedì 6 giugno, a Bellagio a 91 anni. La notizia è stata data da Repubblica, quotidiano con il quale ha collaborato fino a quando ha potuto, raccontando il tennis con uno stile inimitabile. Clerici è stato inserito nel 2006 nella International Tennis Hall of Fame, secondo italiano della storia dopo Nicola Pietrangeli (nel 1986).

 

 

Dopo una carriera da giocatore professionista e ottimo doppista negli anni Quaranta e Cinquanta (ha partecipato a Wimbledon nel 1953 e al Roland Garros 1954), ha cominciato presto a scrivere di sport alla Gazzetta dello Sport, poi con Il Mondo e dal 1956 con Il Giorno, giornale con il quale collaborò fino al 1988, passando a L’Espresso e Repubblica. È considerato uno dei più grandi conoscitori della storia del tennis. I suo libro 500 anni di tennis è una bibbia del settore, ed è stato tradotta in Francia, Gran Bretagna, Germania, Giappone e Spagna. Era celebre anche per telecronache in coppia con Rino Tommasi.