Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Nadal vince il Roland Garros. Il ritiro? "Non so cosa accadrà in futuro, continuerò a provarci e a lottare"

Esplora:

  • a
  • a
  • a

Sempre più una leggenda. Rafael Nadal vince il 14esimo Roland Garros della sua carriera in altrettante finali, il 22esimo titolo Slam, il secondo stagionale dopo l'Australian Open. Il maiorchino ha battuto il norvegese Casper Ruud per 6-3 6-3 6-0, con il secondo set vinto in rimonta da un iniziale vantaggio di Ruud per 3 a 1: da allora in poi neanche un game vinto per il ventitreenne numero 8 dell’Atp.

 

 

"Era la mia prima volta, ho detto vediamo come mi comporto, ora la cosa più importante è congratularmi con Rafa: il 14esimo Roland Garros, il 22esimo Slam - ha detto Ruud - Oggi ho avuto la sensazione di quello che si prova a giocare contro di te in finale, non sono la prima vittima, ce ne sono stati tanti prima di me. A te, alla tua famiglia, al tuo team, mi avete fatto entrare a braccia aperte nella vostra accademia, siete di ispirazione. Io spero di continuare questo viaggio ancora per tanti anni. Grazie alla città di Parigi e a tutte le persone che sono venute a incoraggiarci in queste due settimane, sono state due anni difficili a causa del Covid e vedere 10mila persone qui per la finale mi ispira, e mi dà una motivazione per tornare".

 

 

"Grazie a tutti. Innanzitutto Casper, è stato un piacere giocare contro di te. Mi congratulo con te e ti auguro il meglio per la tua carriera - ha detto Nadal - E' completamente straordinario quello che mi sta succedendo in questa stagione, senza il mio team e la mia famiglia non sarebbe stato possibile. Mi avete incoraggiato e supportato quando ero infortunato e senza di voi sarei già ritirato. Ringrazio chi rende possibile questo evento. Per me e per molte persone che amano questo sport è il miglior torneo del mondo. Mi sento a casa e ringrazio tutti coloro che sono qui al Roland Garros. E' veramente difficile descrivere quello che provo adesso. Non avrei mai pensato di essere così competitivo a 36 anni. Per me è incredibile giocare qui, con il pubblico che mi sostiene in maniera eccezionale, grazie di cuore. Non so cosa accadrà in futuro, quindi grazie. Continuerò a provarci e a lottare".