Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ternana, parla Lucarelli: "Anche io voglio la serie A"

Lucarelli Foto:  Principi

L'allenatore spiega perchè ha firmato la lettera di Bandecchi

  • a
  • a
  • a

"Perché ho firmato? Perché voglio essere il terzo allenatore a portare la Ternana in Serie A”. Con queste parole Cristiano Lucarelli ha sancito la fine dei suoi silenzi. Dopo settimane senza alcuna parola spesa, praticamente dal dopo derby in poi, ecco il ritorno di Cristiano Lucarelli in conferenza stampa. L’allenatore della Ternana lo ha fatto indossando la giacca nonostante le temperature proibitive in città, innalzate sponda rossoverde dopo la firma sulla lettera d’intenti pubblicata lunedì sui canali ufficiali della società di via della Bardesca che tanto ha fatto discutere nel panorama calcistico italiano. . Il discorso di Lucarelli è iniziato proprio da questo: “Ho la sensazione che ci si sia soffermati più sulla forma che sulla sostanza della lettera. Quello che è successo è figlio della voglia di vincere del nostro presidente”. Quindi ecco la spiegazione punto per punto delineata da Cristiano Lucarelli, quasi una parafrasi scolastica capoverso dopo capoverso. Nei primi due, quelli relativi all’allestimento dell’organico, l’allenatore tende a precisare: “Nel primo rigo si parla di non sconvolgere la squadra. Viene messo poi in chiaro che la squadra verrà allestita dal direttore sportivo. Normale così, visto che è pagato per farlo. Giusto metterlo per iscritto...”.