Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Lanciano legno sugli avversari, stangata sul Colonia. Testa a testa con l'arbitro, giocatore squalificato sette mesi

  • a
  • a
  • a

Tanto lavoro anche questa settimana per il giudice sportivo dell’Umbria che ha dovuto esaminare referti arbitrali particolarmente caldi. Ecco le principali decisioni.

 


SETTE MESI OUT In Prima categoria, un calciatore dell’Ortana è stato squalificato fino al 31 dicembre “perché – si legge nel comunicato della Federcalcio umbra - colpiva un avversario con un violento colpo al volto. Ricevuto il cartellino rosso si avvicinava al direttore di gara e, dopo averlo strattonato per la maglia, appoggiava minacciosamente la sua fronte su quella del predetto spingendo ed apostrofandolo con frasi ingiuriose e gravemente minacciose”.
ECCELLENZA Multa di 600 euro alla Narnese “perché – si legge ancora nel comunicato - decine di tifosi di detta società tenevano condotta minacciosa ed ingiuriosa nei confronti della terna arbitrale. In particolare si posizionavano in maniera bellicosa nel parcheggio antistante gli spogliatoi, sbarrando - di fatto - la strada agli ufficiali di gara. Si rendeva necessario l'intervento dei carabinieri i quali, giunti sul posto, scortavano la terna arbitrale per circa 6 chilometri fino all'entrata in superstrada”. Inibiti fino al 15 settembre, poi, i dirigenti Bussetti, fino al 31 luglio Beloni e fino al 30 giugno il presidente Garofoli. Squalificato per 5 gare anche il mister rossoblù Sabatini per il faccia a faccia con l’arbitro, tanto da farlo indietreggiare. Stesso comportamento tenuto con un assistente.

 


JUNIORES A2 Squalificato fino al 15 agosto il dirigente del Castiglione del Lago, Botticelli, perché, dopo aver insultato il direttore di gara, colpiva alla spalla (senza che il colpo procurasse dolore) un assistente arbitrale con un parastinco. Del Castiglione dle Lago fermato per sei gare ance un calciatore che “scagliava il pallone contro un assistente arbitrale, colpendo la bandierina che in quel momento impugnava”.
SECONDA CATEGORIA Multa di 600 euro al Colonia, infine, perché numerosi sostenitori “lanciavano pezzi di legno all'indirizzo dei tesserati della squadra avversaria”.