Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Marcell Jacobs torna in pista e vince subito i cento metri: 10''04 nel meeting di Savona

  • a
  • a
  • a

Marcell Jacobs ricomincia a correre e a vincere. Il centometrista azzurro, campione olimpico, si è imposto nella finale dei cento metri al meeting di Savona, facendo segnare il tempo di 10''04. Per il velocista era la prima uscita della stagione sui cento metri dopo lo stop forzato a cui era stato costretto a Nairobi a causa di un virus. Nella batteria Jacobs aveva fermato i cronometri a 9''99, però grazie anche a un vento a favore di +2.3 m/s. "Sto bene - aveva dichiarato dopo la batteria - ma ai 60 metri ho deciso di mollare perché rischiavo di indurirmi. Ho cercato di gestire visto che tra meno di un'ora c'è la finale. Un po' di tensione c'era, l'abbiamo rotta e dopo cerchiamo di correre meglio".

Nei cento metri che hanno assegnato la vittoria, invece, è andato leggermente più lento. Dopo la gara ha ammesso: "Ho fatto un po' di fatica, pensavo di correre meglio rispetto alla batteria. Mi manca un po' di brillantezza, forse manca ancora un po' di lavoro. E' la prima dell'anno, c'è tempo per arrivare ai Mondiali che è l'obiettivo della stagione". E ancora: "Abbiamo rotto il ghiaccio, c'è da lavorare e ora si cercherà di migliorare. La settimana di Nairobi non è stata la migliore della mia vita, non cerco scuse perché se ho gareggiato vuol dire che potevo farlo", ha aggiunto l'azzurro.

Marcell Jacobs è atteso da una serie di grandi appuntamenti nel corso della stagione, come il meeting di Eugene negli Usa. "A Eugene sarà una gara bellissima, ci saranno tutti gli americani più forti. Sarà un bel banco di prova, anche se l'obiettivo principale restano i Mondiali", ha ripetuto. "Essere campione olimpico vuol dire avere sempre gli occhi addosso, tutti vogliono battetti, io ho lavorato anche su questo per cercare di essere pronto", ha concluso.