Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ternana, Under nel mirino: piacciono Cambiaghi e Cancellieri. Nella lista di Leone anche Felix Correia

Esplora:

Luca Giovannetti
  • a
  • a
  • a

La Ternana riparte dai big. Del resto Donnarumma, Falletti, Palumbo, Partipilo e Pettinari (in ordine alfabetico) vantano contratti pluriennali con la società, che punta fortemente su di loro per declinare in concreto le ambizioni (vedi promozione in A) esplicitate a più riprese dal presidente Bandecchi e ribadite nella lettera di intenti firmata da mister Lucarelli. In questa ottica la strategia è chiara: rosa confermata per due terzi e completata da elementi sulla carta migliorativi (4 Over e 5-6 Under) onde avere coppie di co-titolari in tutti i ruoli e alcuni rincalzi di lusso. 
 

 

Riscatti Esiste la volontà di riscattare Bodgan (dalla Salernitana) e Koutsoupias (dalla Virtus Entella) ma a cifre inferiori rispetto a quelle fissate a gennaio 2022 per il difensore croato (quasi mezzo milione di euro) e ad agosto 2021 per il centrocampista greco (oltre un milione di euro). 
Conferme Sorensen è in scadenza ma appare destinato a restare (contatto imminente col suo procuratore) come Iannarilli, Capuano e Salim Diakité (sotto contratto fino a giugno 2025). Verso la permanenza Celli, Defendi e Ghiringhelli (legato alla Ternana fino a giugno 2024). Conferma scontata per Martella (vincolato fino a giugno 2024), Agazzi e Proietti. 
 

 

Partenze Via Modibo Diakitè e Kontek (fuori lista, il secondo però potrebbe partire in prestito). Probabile cessione per alcuni Over con scarso minutaggio come Salzano, Peralta e Furlan. Invece Boben e Paghera vantano maggiori presenze e quindi maggiori possibilità di conferma. Valigie pronte per Vitali, reduce da un biennio ai margini (una presenza in C e 14 panchine in B). Viceversa potrebbe restare Krapikas. Ai saluti Ndir, Mazza e Rovaglia (mai utilizzati, salvo uno spezzone in Coppa Italia a Venezia per il centrocampista bolognese). Al capolinea anche Mazzocchi (Atalanta), Capone (Atalanta) e Capanni (Milan), anche se quest’ultimo potrebbe restare in cerca di riscatto dopo una stagione tormentata dagli infortuni. 
Under Tra gli Under di grande qualità nel mirino del direttore sportivo Luca Leone ci sono il portiere Turati (2001, tornato al Sassuolo dopo la positiva esperienza di Reggio Calabria), il terzino sinistro Ruggeri (2002, in forza alla Salernitana ma di proprietà dell’Atalanta), il centrocampista offensivo Bove (2002, vanta 11 presenze nella Roma di mister Mourinho), il mediano Casadei (2003, leader della Primavera dell’Inter con una panchina al suo attivo in prima squadra), il nazionale norvegese Askildsen (2001, nell’ultimo triennio annovera 32 presenze e un gol nella Samp), il tornante offensivo Cambiaghi (2000, tornato a Bergamo dopo un’ottima stagione a Pordenone), l’attaccante esterno mancino Cancellieri (2002, per lui 12 gare nel Verona Hellas) e l’esterno offensivo portoghese Felix Correia (2001, tornato alla Juventus dopo un’annata in chiaro-scuro a Parma). Tanti nomi da cui sarà poi fatta una cernita finale per portarne almeno cinque o sei nel ritiro di Cascia a partire dai primi giorni di luglio (il primo raduno a Terni). Non sarà facile perché tutti di primo piano e seguiti pure da altri club ma la Ternana è ambiziosa. Molto ambiziosa.