Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Scudetto, la Sir riapre la serie e batte Civitanova 3-1

Foto: Benda

Perugia reagisce alla grande dopo i ko nei primi due incontri

Carlo Forciniti
  • a
  • a
  • a

“Do or die”. Fallo o muori recitava uno striscione esposto dai Sirmaniaci prima del via. E Perugia fa quello che deve fare. Vincere gara 3 di finale scudetto a spese della Lube per allungare la serie di almeno un’altra partita, e dunque per mantenere vive speranze di scudetto. Discontinua nel primo atto, opaca ed a tratti irriconoscibile nelle Marche, nella partita senza ritorno la Sir ritorna a giocare come fatto fino ad un paio di mesi fa. Non è un caso che nel 3-1 in rimonta rifilato a Zaytsev e compagni un peso determinate l’abbiano l’efficacia in battuta ed un Leon tornato scintillante e letale dai 9 metri e non solo. Molto spesso, le due chiavi principali per le fortune della squadra del patron Sirci. Il capitano si congeda dal match con 21 punti, 5 ace ed il 61% in attacco. Ma sono tanti i protagonisti della vittoria: Anderson che ne aggiunge 12 con il 63%, Rychlicki che ne fa uno in più (13) oltre tre muri. Ottimo l’apporto del duo Mengozzi-Solé che segna 18 punti equamente distribuiti. Pesante il contributo di Colaci e Giannelli. Yant è il migliore dei suoi ma non basta.