Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Finale scudetto, la Lube fa sua anche gara 2 con un secco 3-0

 Grbic e Leon Foto: benda

Ora Civitanova ha il match point domenica 7 a Perugia

Carlo Forciniti
  • a
  • a
  • a

Adesso si fa dura. Durissima. A tre giorni di distanza dal ko al tie break maturato al PalaBarton in gara 1, Perugia cade (3-0) anche nel secondo atto di finale scudetto. Questa volta all’Eurosuole Forum. Una volta di più, la Lube si fa preferire ad una Sir  incolore e che vede allontanarsi sensibilmente il sogno scudetto. Tutto è ancora possibile, ma una rimonta da 0-2 a 3-2 sarebbe epica. Ed al momento abbastanza utopistica. Perché Perugia non assomiglia per nulla a quella macchina perfetta ammirata fino ai primi di marzo. E Civitanova - da squadra navigata qual è e con in mano il match point tricolore - sa come ingolfare gli ingranaggi bianconeri. Gli ospiti vivono una serata da dimenticare soprattutto dai 9 metri, in cui Leon ma non solo lui non fa mai la differenza. Rychlicki accende e spegne al pari di Anderson. I centrali fanno poco. Giannelli perde la sfida nella sfida con De Cecco. L’argentino ispira a dovere i suoi. Yant è un fattore determinante. Simon fa il… Simon. Zaytsev crea scompiglio in battuta. Buono anche l’impatto di Lucarelli.