Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Derby, l'ex Tremolada spinge la Ternana: "Con Donnarumma si parte sempre 1-0"

Michele Fratto
  • a
  • a
  • a

"Perché, perché, 2-1, 2-2, 2-3”. E l’uno nella canzone tanto cantata a Terni lo ha segnato proprio lui, Luca Tremolada. In quella rimonta nel derby (nella foto la gioia dopo la vittoria, foto Testa) passata alla storia l’attuale attaccante del Modena, appena salito in Serie B con un altro grande ex come mister Tesser, diede inizio alla carica rossoverde, che riuscì poi nell’impresa di espugnare il Curi. Qualche anno dopo, con alcuni tifosi che quel gol se lo sono tatuato sulla pelle, Tremolada fa il punto sul derby di sabato 30 aprile, gettando la fiche sul fattore tifosi e su un altro suo ex compagno, ovvero Alfredo Donnarumma.

 

 

Luca, che ricordo hai di quella giornata? “Emozione fortissima e magica. L’abbiamo ribaltata a casa loro ed è stato ancora più bello. Tornare a Terni poi, con quel fiume di tifosi ad aspettarci, è stato un ricordo indelebile che porterò sempre nel cuore”.  

Chi risolverà secondo te la sfida? “Questo non lo so, però posso dire che avere in squadra un giocatore come Donnarumma fa sicuramente la differenza. Con Alfredo si parte quasi sempre con un gol di vantaggio, perché sai che può segnare da un momento all’altro”. 

 

 

Si prospetta un Liberati sold out, che spinta può dare il tifo in giornate del genere? “I tifosi della Ternana sono magici, persone passionali che si fanno sentire in ogni momento, sia positivo che negativo. Ci mettono il cuore sempre, e contro il Perugia saranno il vero dodicesimo uomo in campo”. 

Guarderai la partita? “Certo, e tiferò Ternana”.