Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Repace candidato alla vice presidenza vicaria della Lnd

repace Foto: Testa

Damaschi e Valentina Roscini entrano nel Cru di Prepo

Enrico Fanelli
  • a
  • a
  • a

Per Luigi Repace potrebbe iniziare una nuova vita. L'attuale numero uno del Comitato Regionale Umbro della Lnd, in sella dal 2000 ed in attesa delle elezioni che si terranno a Roma il prossimo 21 marzo, è stato designato all'unanimità quale candidato alla vicepresidenza vicaria della Lega Nazionale Dilettanti. Il verdetto è emerso nel corso dell’assemblea elettiva svoltasi nella sede di Prepo. Erano ben 111 le società presenti sulle 175 complessive aventi diritto al voto che hanno potuto esprimere appunto la loro preferenza che è andata in un’unica direzione e a presiedere le operazioni era Sandro Morgana, presidente del comitato siciliano, che nella fase iniziale ha condannato senza mezzi termini quanto sta accadendo in Ucraina e, riprendendo le parole piuttosto recenti di Papa Francesco, ha esclamato senza mezzi termini: “Nel nome del signore, fermatevi!”, segno inequivocabile che il mondo del calcio, anche dilettantistico, non può e non deve rimanere insensibile al conflitto in atto da qualche settimana non molto lontano da casa nostra.

 

All’assemblea, durata circa due ore e mezza, era presente anche Concezio Memmo, numero uno del massimo organismo calcistico dilettante abruzzese, che nel suo intervento ha sottolineato come impellente sia la necessità che questo mondo, in cui alcune cariche importanti come quelle di presidente della LND (per la quale è in corsa l’ex vicepresidente della Uefa ed ex presidente della Federazione Italiana Giuoco Calcio Giancarlo Abete) e vice presidente vicario, a cui lo stesso Repace è candidato, sono state commissariate, torni ad avere delle competenze importanti affinché questo organismo possa tornare ad essere a pieno titolo un punto di riferimento per tutti.

 

Nel corso di questa giornata piuttosto lunga c’è stato spazio per altre nomine non di secondaria importanza: Roberto Damaschi, dirigente di lungo corso piuttosto conosciuto in Umbria, è stato eletto membro del consiglio del Comitato, mentre Valentina Roscini si occuperà delle questioni legate al calcio femminile. Non solo elezioni o designazioni: non è mancata l’occasione per ricordare Francesco Allegrucci, per anni dipendente della Provincia ed ex consigliere dello stesso CRU. Era presente la moglie Barbara ed emozionante è stato il minuto di raccoglimento a lui dedicato. “In poco tempo era diventato un punto di riferimento per tutti”, ha detto Repace immediatamente prima che le operazioni avessero inizio.