Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

E' morto Guazzaroni, il ct della nazionale olimpica di karate

busà e guazzaroni

Viveva a Terni, con lui Busà ha vinto l'oro a Tokyo. Il ricordo della Fijlkam e del sindaco Latini

  • a
  • a
  • a

Un grave lutto ha colpito il mondo dello sport italiano, in particolare quello del karate. E’ morto a Terni, dove viveva, Claudio Guazzaroni, attuale ct della nazionale azzurra che alle ultime Olimpiadi di Tokyo ha regalato una delle medaglie d’oro conquistate dall’Italia grazie a Luigi Busà.  A dare la tragica notizia è stata la stessa Fijlkam, la Federazione Italiana Judo Lotta Karate Arti Marziali: “La Fijlkam piange la scomparsa del grande karateka e coach Claudio Guazzaroni - ha scritto sui propri social -. Il tuo sorriso è stato il nostro regalo più bello. Continueremo ad amarti incessantemente”.  Leggendario campione della specialità come atleta negli anni 80/90, portacolori del gruppo sportivo dei Carabinieri con numerosi allori conquistati a livello nazionale e internazionale, Guazzaroni era capo allenatore della Nazionale.

 

Anche il sindaco di Terni, Latini, lo ha voluto ricordare: "Il mondo dello sport e la città di Terni piangono la scomparsa del maestro di karate Claudio Guazzaroni, nato a Orte, ma ternano di adozione. Icona mondiale delle arti marziali, negli anni ‘80 e ‘90 è stato uno dei campioni di kumite più importanti a livello nazionale e internazionale, prima di ricoprire la carica di capo allenatore della Nazionale italiana. Di recente, in qualità di Commissario tecnico della nazionale azzurra Fijlkam di Karate, aveva accompagnato Luigi Busà alle Olimpiadi di Tokyo, festeggiando insieme una spettacolare medaglia d’oro che abbiamo celebrato anche a Terni. La città perde uno sportivo eccezionale, un uomo di grandi valori umani, un esempio per tanti giovani che si avvicinano alla pratica delle arti marziali. Lo è stato anche per me che da giovane, per qualche anno, ho praticato il karate. Mi stringo intorno al dolore della famiglia e degli amici più cari. Addio maestro. Ci mancherai tanto."