Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Gianni Di Marzio è morto, lutto nel mondo del calcio. Fu lui a scoprire Diego Armando Maradona

  • a
  • a
  • a

È morto Gianni Di Marzio, allenatore e dirigente sportivo, che fu il primo a scoprire il talento di Diego Armando Maradona. Lutto nel mondo del calcio. A dare l'annuncio il figlio Gianluca Di Marzio su Twitter. "E adesso potrai finalmente allenarlo il tuo caro amato Diego: sei stato un grande papà, mi hai insegnato tutto e non sarò l'unico a non dimenticarti mai", il messaggio affidato ai social da parte del figlio.

Di Marzio vide per primo un giovanissimo Maradona in Argentina, segnalandolo al Napoli e contribuendo così a scrivere la storia del calcio. Come allenatore, ha guidato diverse squadre tra cui il Catanzaro, con cui arrivò in Serie A, e il Napoli, allenato tra il 1977 al 1979, ottenendo il quinto posto in classifica, piazzamento Uefa, e perdendo una finale di Coppa Italia a Roma contro l'Inter

Di Marzio, che aveva 82 anni, allenò anche diverse squadre nelle categorie minori, affiancando la sua attività a quella di giornalista e commentatore. Lavorò anche come manager di diverse società calcistiche, a partire dal Venezia di Maurizio Zamparini con cui conquistò la Serie A ed è stato responsabile dell'area estera della Juventus dal 2001 al 2006. Attento e profondo conoscitore del calcio, per anni è stato osservatore e scopritore di talenti, compreso un giovanissimo Cristiano Ronaldo. Un vero e proprio simbolo del mondo del mondo del pallone, in particolare tra gli anni Ottanta e Novanta. Tra i numerosi messaggi di condoglianze, ovviamente quello del Napoli: "Il presidente De Laurentiis e tutta la Ssc Napoli si uniscono al dolore della famiglia Di Marzio per la scomparsa del caro Gianni, storico e indimenticabile allenatore della squadra azzurra". Così in un tweet la società partenopea. Migliaia di like nel post con cui il figlio Gianluca ha annunciato il decesso del padre. Ciro Ferrara: "Che brutto risveglio. Riposa in pace mister".