Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Tennis, Berrettini con problemi di stomaco ma avanza agli Australian Open. Ko Fognini

  • a
  • a
  • a

Esordio con vittoria per Matteo Berrettini agli Australian Open di tennis. Il tennista romano ha sconfitto in 3 ore e dieci minuti lo statunitense Brandon Nakashima, n.68 Atp, piegato 4-6, 6-2, 7-6 (7-5), 6-3. Berretini, n.7 della classifica Atp e tra i favoriti per la vittoria finale, ha dovuto anche fare i conti con i dolori di stomaco, tant'è che dopo la vittoria finale ha ringraziato il medicinale Imodium nella classica firma sulla telecamera. "Non mi sentivo bene con lo stomaco. È stato davvero difficile giocare, soprattutto nel terzo e quarto set. Stavo giocando una gran partita contro Brandon... Mi sono detto che dovevo lottare e fare del mio meglio e alla fine ho vinto. Sono veramente felice", il commento di Berrettini al termine dell'incontro. Supera il primo turno anche Lorenzo Sonego. Il torinese ha regolato in 3 set lo statunitense Sam Querrey, n.110 del mondo, col punteggio di 7-5, 6-3, 6-3 dopo 2 ore e 17 minuti di gioco. 

 

 

Esordio amaro invece per Fabio Fognini. Il genovese è finito subito ko, cedendo per 6-1, 6-4, 6-4 all’olandese Tallon Griekspoor. Il n.32 del mondo, alla presenza numero sedici in tabellone con quattro qualificazioni agli ottavi, dopo aver ceduto il primo set ha provato a recuperare ma si è dovuto arrendere al gioco aggressivo del suo rivale n.62 del ranking. Eliminato al primo turno anche Salvatore Caruso, che aveva preso il posto di Novak Djokovic come testa di serie numero 1 del tabellone dopo l'espulsione dal torneo del serbo per il caso vaccini. L'azzurro è stato sconfitto dall'altro serbo Kecmanovic per 6-4 6-2 6-1.

 

 

Positivo l'inizio del torneo per le ragazze azzurre. Sia Camila Giorgi che Lucia Bronzetti hanno superato il primo turno. Dopo quasi tre mesi di assenza dal tour, Giorgi è rientrata da protagonista. La 30enne di Macerata, n.33 del ranking e 30 del seeding, ha liquidato per 6-4 6-0, in appena un’ora e dodici minuti di partita, la 20enne russa Anastasia Potapova, n.68 Wta, mai affrontata prima in carriera. Bronzetti invece, promossa dalle qualificazioni e per la prima volta in gara nel main draw di uno Slam, ha battuto in rimonta per 3-6 6-2 6-3, in un’ora e 49 minuti di gioco, l’altra russa Varvara Gracheva, n.78 del ranking. Delusione per Jasmine Paolini, la n.52 Wta ha ceduto 6-1, 6-3 alla rumena Elena-Gabriela Ruse, n.72 del mondo, in un’ora e 10 minuti.