Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

E' Chichizola il segreto del Perugia di Alvini

Chichizola Foto:  Belfiore

Su 16 gare disputate il portiere argentino è rimasto imbattuto otto volte

Carlo Forciniti
  • a
  • a
  • a

Nell’ottimo campionato del Perugia c’è un piccolo grande segreto. E’ la buonissima tenuta difensiva del Grifo che vanta una delle migliori difese del campionato. I 14 gol subiti sono un dato più che soddisfacente. Ma c’è un’altra statistica lusinghiera che esalta il lavoro fatto dalla squadra di Massimiliano Alvini. E’ quella inerente ai clean sheet. 

 

NESSUNO COME CHICHI In ben 8 partite su 16, Leandro Chichizola ha mantenuto la propria porta inviolata. La metà esatta delle gare disputate. E’ il dato migliore di tutto il campionato cadetto. Un ex grifone, il brasiliano Gabriel del Lecce a Pian di Massiano nel 2018-2019, ha la stessa percentuale (50%) registrata però in 14 presenze. Il rendimento dei difensori biancorossi e più in generale la proficua fase difensiva mostrata da Angella e compagni stanno aiutando il portiere argentino che si sta comunque rivelando fondamentale per mantenere una media al di sopra delle aspettative. L’ex River Plate è stato importante, se non decisivo anche nell’ultimo match: quello con il Vicenza giocato al Curi lo scorso venerdì sera. Il numero 22 ha respinto Giacomelli con i piedi, ha disinnescato i tentativi di Pontisso e Dalmonte, spiccando come spesso gli accade in uscita, fondamentale in cui colma una stazza da normotipo con doti non comuni di lettura, tempismo ed esplosività. L’1-0 in favore di De Luca e compagni si spiega anche così.

 

SOLIDITA’ RITROVATA Nelle ultime settimane il Perugia sta dando la sensazione di aver ritrovato quell’impermeabilità che era stata la base primaria su cui costruire l’avvio di stagione. Nelle prime nove giornate, erano state addirittura sei le gare in cui il Grifo non aveva subito neanche una rete. Contro il Pordenone all’esordio in campionato, e poi contro Frosinone, Cremonese, Benevento, Lecce, Brescia, tutte avversarie costruite con ambizioni di vertice. Dal decimo turno, qualcosa sembrava essersi inceppato. Chichizola è stato trafitto per tre partite di fila compresa quella di Como, dove ha subito addirittura 4 gol nei 28 minuti iniziali del primo tempo. Archiviata la sosta di novembre, i biancorossi stanno ritrovando quella solidità evidenziata per larga parte della stagione. In due delle ultime 4 sfide - nel già citato incrocio con il Vicenza e prima con il Crotone - la porta è rimasta inviolata. Nell’era Santopadre e facendo riferimento ai soli campionati di Serie B, solo una volta il Grifo non aveva incassato gol per più gare nelle prime 16 giornate. E’ accaduto nel 2015-2016 annata in cui la porta rimase inviolata in 10 turni. In quel Perugia figurava Gianluca Comotto agli ultimi scampoli di carriera. Che ora, da diggì biancorosso, si gode un Grifo di ferro.