Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Villabiagio in fuga, Cocciari: "Che bravo Montanucci"

Luca Mercadini
  • a
  • a
  • a

Anche dopo il successo di Fiorenzuola il tecnico del Villabiagio Massimo Cocciari predica prudenza. Il primo posto in classifica riempie di gioia il tecnico perugino, che però non vuole sentire parlare di voli pindarici: “Siamo tutti quanto estremamente soddisfatti per questo grande avvio di stagione – spiega l'allenatore del Villabiagio – e ci godiamo questo momento. I ragazzi meritano tanti complimenti per questo primo posto, ma allo stesso tempo devono essere abbastanza intelligenti per capire che non dobbiamo mai perdere di vista i nostri limiti. Non dobbiamo mai uscire dai binari del sacrificio e dell'umiltà, altrimenti rischieremmo grosso”. A Fiorenzuola si è vista una gara intensa, decisa da Brunori nel finale. “Sapevo che il Fiorenzuola ci avrebbe potuto mettere in difficoltà. Stiamo parlando di una squadra vera, tosta, che non rinuncia mai a giocare. Noi abbiamo avuto un paio di situazioni favorevoli nel primo tempo e non le abbiamo sfruttate, nel secondo tempo siamo stati bravi a contenere i nostri avversari e a crederci fino alla fine. Per quanto visto in campo, il pareggio sarebbe stato probabilmente più equo, ma, per quanto ci riguarda, vista la voglia e l'abnegazione, non abbiamo rubato nulla”. L'ingresso di Montanucci si è rivelato decisivo: il ragazzo ha messo in difficoltà la retroguardia avversaria e ha offerto a Brunori l'assist decisivo. “E' un ragazzo che arriva dall'Eccellenza: ha grandi valori, ma, come altri miei giocatori, deve ancora capire fino in fondo le difficoltà della serie D".