Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Superlega, Ravenna-Sir 0-3: Perugia suona la sesta

 ricci Foto:  Benda

Scatenato Leon: 12 punti con 7 ace, quattro consecutivi. Bene tutti gli ex della sfida

Carlo Forciniti
  • a
  • a
  • a

Festa per tutti. Al Pala De Andrè Perugia supera Ravenna con un netto 3-0. Vittoria doveva essere e vittoria è stata per la Sir che resta a punteggio pieno dopo 6 partite disputate in Superlega. Per l’occasione, Grbic fa tutti contenti. Nel senso che al cospetto di un avversario di certo non irresistibile ma che cresce dopo un avvio troppo tenero, fa ampio ricorso al turnover. A riposo resta il solo Solé. Protagonisti di serata oltre al solito Leon autore di 12 punti, 4 aces di fila nel terzo set sui 7 personali, anche Plotnytskyi che chiude in doppia cifra a quota 10, Mengozzi che stampa 3 muri, ma anche Ter Horst che si ferma a 9, Ricci che archivia il match con il 100% in attacco, e Giannelli. Netto il divario in battuta: 12 aces a 2. Così come la produzione a muro, 8 a 4, e l’efficacia in attacco: 61% a 39%.

 

Tra le fila di Ravenna che perde Vukasinovic, il neo arrivato Queiroz parte dalla panchina. Nel sestetto perugino Mengozzi - uno dei tanti ex di serata - fa coppia con Ricci al centro. La gara è a senso unico fin dall'inizio e Perugia domina senz amai sottovalutare l'avversario, come precisa a fine gara il presidente Sirci contento per la prestazione dei suoi.