Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Velocità in salita, a Orvieto si assegnano i titoli tricolori: 52 gli umbri in gara

 fattorini

La Castellana al via con 201 iscritti e il pluricampione Faggioli: è la prima finale nazionale nella storia del trofeo

  • a
  • a
  • a

Sono 52 gli umbri attesi al via della 48^ Cronoscalata della Castellana, di scena fino a domenica a Orvieto. Ma non solo, perché tanti big della specialità quest’anno hanno scelto l’evento dell’asd La Castellana, la cui edizione 2021 sarà anche prima Finale nazionale nella storia del Trofeo Italiano Velocità Montagna (TIVM). Un successo rimarcato dalla Delegazione Regionale di Aci Sport e un pieno di campioni e protagonisti tricolori con 201 iscritti chiamati venerdì alle verifiche in zona paddock a Ciconia. In cima alla lista Simone Faggioli, il pluricampione italiano ed europeo che torna iscritto a Orvieto dopo 15 anni (vinse nel 2006) con la grande novità della Nova Proto 4x4 turbo che il fiorentino proverà per la prima volta in assoluto in ottica 2022 sui 6190 metri del tracciato da San Giorgio a Colonnetta di Prodo.

 

Uno scenario che si conferma dunque ideale anche per test ed evoluzioni (in veste semi-ufficiale ci sarà anche la nuova Lambo Huracan St Evo con Ivan Pezzolla e fra i rientri Denny Zardo e Fulvio Giuliani) e che con Faggioli vedrà sfidarsi numerosi pretendenti alla vittoria assoluta e al TIVM di ogni categoria. Fra gli umbri spera in un ruolo da protagonista Michele Fattorini. Nella gara di casa l’orvietano di Porano vanta 4 successi e il record (2’47”34) e si presenta sulla Lola di F3000 carenata. Oltre a Faggioli e all’altra Nova Proto di Franco Caruso, sfiderà le Osella di altri noti specialisti come Stefano Di Fulvio, Diego Degasperi, Luigi Fazzino e Angelo Marino. Tra le Sportscar, in gara anche gli orvietani (in tutto 29) Luca Giovannoni (Wolf Thunder), Alessandro Caprioli (Gloria) e il giovane Filippo Ferretti (Radical), un altro under 25 come il tuderte Daniele Filippetti (Ligier) e l’eugubino Gianni Urbani (Osella), che in CN trova il neocampione italiano Franco Leogrande.

 


Tante pure le sfide fra le auto Turismo/rally, con attesi gli orvietani Gabriele Bissichini, vincitore 2019 in Prod.E, Mattia Chioccia, sfortunato protagonista in Prod sempre nel 2019. La maggior parte dei piloti umbri se la gioca in Rs e Rs Plus. Su Mini Cooper in gara una delle 5 donne che si contendono la Coppa Dame, Deborah Broccolini, la perugina promotrice anche di due iniziative apposite: la prima è la consegna a tutti i finalisti TIVM di una medaglia dedicata; la seconda il tradizionale Memorial che ricorda il papà Attilio Broccolini, che quest’anno andrà al primo classificato della classe 1600 aspirata fra i gruppi N, Rs Plus e Prod.Evo. Le altre “lady” in gara sono tutte orvietane: la già protagonista tricolore Giulia Gallinella, Elisa Francese, Marina Pasqualoni la 22enne esordiente Ilaria Prosperini. Con al via pure il presidente dell’Automobile Club Terni Giorgio Natali, i motori si sono accesi dalle 8.00 per le prove ufficiali e domenica sempre alle 8.00 il via di gara 1 e poi gara 2, con prevista la diretta su ACI Sport TV e relativi canali social. Pubblico ammesso nel rispetto delle normative: obbligo green pass, mascherina e distanziamento; biglietto valido 2 giorni.