Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Calcio, Serie A: Juventus-Roma finisce 1-0, decisivo Kean. Veretout sbaglia un rigore

  • a
  • a
  • a

La Juventus batte 1-0 la Roma nel posticipo domenicale dell’ottava giornata di Serie A disputato all’Allianz Stadium di Torino. A decidere la partita il gol di Kean al 16’. Al 44’ Szczesny para un rigore a Veretout. In classifica i giallorossi restano fermi a quota 15 in quarta posizione, mentre i bianconeri salgono al quinto posto insieme a Lazio e Atalanta con 14 punti.

 

Quarta vittoria di fila per la Juventus che supera 1-0 all’Allianz Stadium la Roma con un gol di Kean al 16’ e risale verso le posizioni più nobili della classifica. Oltre al giovane attaccante i bianconeri ringraziano anche il proprio portiere Szczesny che para un rigore a Veretout nel finale della prima frazione. Partono meglio gli ospiti che si rendono pericolosi al 6’: calcio di punizione laterale battuto da Pellegrini che trova sul secondo palo Mancini, il colpo di testa viene parato con un buon riflesso da Szczesny. Due minuti dopo spinge ancora la Roma e lo fa con Zaniolo che trova Pellegrini a centro area: il capitano prova la conclusione, pallone deviato in angolo. Con il passare dei minuti crescono i padroni di casa che al 16’ trovano il gol: cross teso di De Sciglio, sulla palla vanno in due, colpisce prima Bentancur e poi Kean che beffa Rui Patricio per il vantaggio bianconero. Al 26’ prima sostituzione del match con Zaniolo costretto a lasciare il campo per un problema fisico e al suo posto entra El Shaarawy.

 

Poco dopo la mezz’ora proprio il neo entrato tenta una conclusione da fuori area che Szczesny para senza troppi problemi. Al 37’ il ’faraonè mette in moto Vina, cross dell’esterno uruguagio per Abraham che si coordina e colpisce di testa ma Szczesny si fa trovare pronto. Al 42’ fallo in area di rigore di Szczesny su Mkhitaryan, l’azione prosegue e Abraham va in gol. Orsato, dopo aver rivisto l’episodio al Var, assegna il rigore alla Roma. Dagli 11 metri va Veretout dopo una discussione con Abraham ma il portiere bianconero vola sulla sua sinistra e respinge il tiro del francese che non sbagliava un penalty da due anni e mezzo. Dubbi sulla scelta dell’arbitro veneto di non concedere il vantaggio che avrebbe portato alla rete dell’attaccante inglese.

 

In avvio di ripresa Juve vicina al raddoppio: su cross dalla sinistra di De Sciglio, Bernardeschi in rovesciata impegna centralmente Rui Patricio che respinge corto, arriva in corsa Kean che da pochi passi calcia di poco oltre la traversa. All’8’ proteste della Roma per un contatto in area juventina, dopo un doppio liscio, tra Chiellini che arriva prima sulla palla e Pellegrini che resta poi a terra. Dopo un lungo controllo del Var, il gioco riprende senza provvedimenti. Al 18’ gran tiro di Bernardeschi da quasi trenta metri e palla termina a lato di un soffio. Passano cinque minuti Veretout scende fino ai 25 metri e prova il destro a giro: palla che sfiora il palo alla sinistra di Szczesny. Al 27’ prime sostituzioni per Allegri: escono Kean e Chiesa entrano Morata e Kulusevski. Alla mezz’ora Roma vicina al pari, Vina va via in serpentina in area e calcia col sinistro, Chiellini in scivolata alza il pallone che sfiora l’incrocio dei pali alla destra di Szczesny. Poco dopo Arthur fa il suo esordio stagionale entrando al posto di Bernardeschi, applaudito dallo Stadium. Al 36’ scocca l’ora di Shomurodov che prende il posto di Veretout. Poco dopo ancora la squadra di Mourinho vicina al gol, su cross dalla destra di Abraham, allontanato da Chiellini, arriva in corsa Cristante che calcia di destro da fuori: Bonucci ci mette un piede, spiazza Szczesny ma la palla termina di poco a lato alla sinistra del portiere bianconero. È l’ultima occasione del match che si chiude dopo 4’ di recupero.