Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Grifo: Buonaiuto alla Messi, Parma senza scampo: 3-0

default_image

Luca Mercadini
  • a
  • a
  • a

Buonaiuto fa il Messi e il Grifo vola. Un domino quasi imbarazzante quello del Perugia sul Parma, un 3-0 che iscrive a tutti gli effetti la squadra di Giunti nel novero di quelle attrezzate a lottare per la promozione diretta in Serie A. Perché se la scelta di emergenza per il ruolo di trequartista - Buonaiuto ha giocato perché Terrani e Falco sono fuori uso per guai muscolari - ti risolve la partita con le magie tipiche dell'argentino, significa che sei all'altezza per dire la tua in un campionato in cui le cosiddette big non decollano.   Stratosferica la partita di Buonaiuto. L'ex Maceratese prima con una girata volante dalla linea di fondo colpisce la traversa e permette ad Han un comodo tap-in per l'1-0 (18'). Poi nella ripresa si traveste davvero  da Messi siglando due reti fotocopia rubando palla e seminando gli avversari prima di far partire due bolidi imparabili dal limite a scuotere gli angoli bassi della porta difesa da Frattali (2-0 al 48' e 3-0 al 67'). In mezzo anche numeri di altissima scuola tra dribbling, finte, colpi di tacco e tunnel: Terrani e Falco possono recuperare con calma.   Il Perugia non ha vinto solo perché Buonaiuto ha giocato in maniera divina, ma perché si è dimostrato più squadra di un Parma lento e disorganizzato. Il Grifo ha giocato una partita efficace e solida, in cui il centrocampo ha dominato tecnicamente e tatticamente il reparto rivale, e quando è stato chiamato in causa anche Rosati si è fatto trovare pronto facendo dimenticare l'errore di Cittadella.   Martedì turno infrasettimanale: il Grifo giocherà a Palermo.