Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ternana, Capuano spinge i rossoverdi: "Pochi come noi in attacco"

cremonese-ternana 2-0 Foto:  lapresse

Il difensore rossoverde: "Dalla cintola in su siamo fortissimi"

Michele Fratto
  • a
  • a
  • a

Arrivato dal mercato svincolati nell'ultimo giorno della finestra di mercato estivo, Marco Capuano ci ha messo poco per far vedere a Terni e alla Ternana di che pasta è fatto. Il difensore nativo di Pescara con il suo impatto ha sicuramente impennato in maniera verticale il rendimento del pacchetto arretrato rossoverde, portando esperienza e qualità nella linea difensiva. Capuano, inoltre, ha piena fiducia nelle potenzialità del gruppo, arrivando ad affermare di aver giocato poche volte in carriera con un gruppo così ben assortito e attrezzato in tutti i suoi reparti. Ora, con il Pordenone alle porte, anche Capuano sa che la Ternana ha tutte le carte in regola per iniziare a macinare punti in classifica.

 

Marco, come ti stai trovando in questa nuova avventura rossoverde? "Devo dire molto bene. Tra compagni che già conoscevo e una società seria come la Ternana mi sono integrato sin da subito nel migliore dei modi". A distanza di anni hai ritrovato anche un compagno come Martella? "Si, con Bruno abbiamo giocato insieme sia a Pescara che a Crotone. Devo ammettere che tutti i compagni mi hanno dato il miglior benvenuto possibile". Hai praticamente fatto coppia con tutti i centrali a disposizione, che giocatori sono? "Partiamo dal presupposto che sono tutti giocatori ottimi per la categoria. Boben e Sorensen fanno della fisicità un loro punto di forza mentre Kontek è bravo a impostare, per questo può giocare anche davanti alla difesa. Sono sicuro che potremmo fare bene nel prosieguo del campionato". Dopo la sosta mister Lucarelli ha detto che inizierà un altro campionato, è così? "Io sono arrivato a stagione iniziata e il calendario iniziale della Ternana non è stato tra i più leggeri. Comunque sia sono arrivati punti con squadre importanti e forti come Monza, Parma e Spal. Ora siamo tutti concentrati per la prossima trasferta, lavorando partita dopo partita e sapendo che ancora la strada è lunga in Serie B". 

 

Ecco, per te che la categoria l'hai vinta, che Serie B hai trovato quest'anno? "Ci sono squadre forti, e anche con quelle che sulla carta sembrano più abbordabili non sarà facile. Sono consapevole, però, che la società ha costruito una rosa più che attrezzata per la categoria. Anzi, dalla cintola in su, posso dire di aver giocato con poche squadre così forti in tutti i loro interpreti. Ho piena fiducia nel gruppo e sono convinto che alla distanza i valori verranno fuori. A dimostrazione c'è l'ottimo secondo tempo di Cremona. Non siamo riusciti a trovare la via del gol, ma nonostante la sconfitta la squadra ha dimostrato di stare sul pezzo e di potersela giocare con tutti a viso aperto. Ripeto, sono più che fiducioso per l'operato dello staff e per la qualità dei compagni".