Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Cremonese-Ternana 2-0, sos rossoverde: mancano le reti degli attaccanti

cremonese-ternana 2-0 Foto:  lapresse

Pettinari ancora a secco, Donnarumma un gol su rigore

Michele Fratto
  • a
  • a
  • a

AAA gol delle punte cercasi in casa Ternana. I rossoverdi, pur uscendo sconfitti dallo Zini, hanno fatto vedere di aver ritrovato smalto nella costruzione offensiva e buona tenuta fisica fino al termine del match. Però, tra i diciotto tiri indirizzati a Sarr, il dato a colpire all’occhio è stato quello relativo alle marcature degli attaccanti, che per l’ennesima giornata non ci sono state. Le punte della Ternana, per adesso, stanno al palo. In special modo i due cavalli di razza chiamati a far fare quel salto di qualità in zona gol arrivati dal mercato estivo, cioè Donnarumma e Pettinari.

 

Alla viglia avevamo scritto che le Fere sono in attesa delle esultanze da parte dei due pezzi pregiati del mercato. Esultanze che fino adesso sono arrivate nel solo rigore calciato dall’ex Brescia nella debacle casalinga contro il Pisa. Pettinari, invece, nonostante un’altra gara fatta di sportellate in attacco e costruzione spalle alla porta per i compagni, non ha trovato la via del gol. L’imprecisione, infatti, è stata la caratteristica più marcata nella trasferta di Cremona. L’unica conclusione che ha superato Sarr è arrivata nella ripresa con Palumbo, gol annullato dopo check video per fallo di Proietti su Valzania, ma dalle punte poco o niente è riuscito a entrare nella cronaca della disputa. Donnarumma non si è proprio alzato dalla panchina mentre la terza punta del roster, ovvero il giovane Mazzocchi, ha dato sicuramente freschezza e dinamismo negli ultimi metri, salvo sbagliare un paio di occasioni favorevoli. Prima ha smarcato l’estremo difensore di Pecchia e messo la sfera a lato. Poi, con un pregevole gesto tecnico al volo, non ha inquadrato la porta dei lombardi. Insomma, l’impegno c’è stato ma la finalizzazione no.

 

Se da un punto di vista della costruzione la Ternana ha fatto sempre del gioco corale la sua forza, andando a creare nella passata stagione quella “cooperativa del gol” ormai passati agli annali, è anche vero che gli esborsi economici societari nel formare la batteria offensiva dovrebbero iniziare a dare quei frutti sperati in sede di calciomercato. Per farla breve, a Terni ci si aspetta sicuramente di più dai pezzi da novanta arrivati nell’ultima finestra di trattative, che tanto e a giusta ragione avevano fatto schizzare l’entusiasmo della piazza alle stelle. Perché stiamo parlando di due degli attaccanti più in vista negli ultimi anni di Serie B, capaci di spostare equilibri con raffiche di marcature. Il gol a Cremona non è arrivato, e degli otto siglati nelle prime sette partite dalla Ternana, solo due sono giunti dagli attaccanti (uno su rigore e la splendida rovesciata di Mazzocchi a Reggio Calabria). Da nomi così altisonanti ci si aspetta sicuramente di più.