Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Torino-Juventus alle ore 18, probabili formazioni e come vederla in tv e in streaming

  • a
  • a
  • a

Non succedeve da quasi cinquanta anni che il derby della Mole tra Torino e Juventus si disputasse con le due squadre appaiate in classifica. Granata e bianconeri si trovano a quota 8 punti in classifica con la squadra di Allegri in grave ritardo rispetto alla vetta del campionato di Serie A (oggi si gioca la giornata numero sette). Il Torino è stato protagonista di un interessante inizio di campionato, la Juventus ha perso tantissimi punti per strada ma è reduce dall'importante vittoria in Champions League contro i campioni in carica del Chelsea. Chissà che non possa essere il momento della svolta, ecco perché in casa bianconera il derby è un vero e proprio esame di maturità per dare continuità alle ultimissime prestazioni. 

 

 

Jurici si affida alla verve di Sanabria in attacco e alla coppia Lukic-Pobega in mediana. Lunga la lista degli assenti per infortunio: Pjaca, Zaza, Praet e Belotti. Allegri invece deve fare a meno di Morata e Dybala, probabile forfait anche di Ramsey mentre saranno convocati i brasiliani Arthur e Kaio Jorge. Chiellini tornerà titolare (turno di riposo per Bonucci), fiducia in attacco a Bernardeschi e Chiesa.

 

 

Sfida accesa quella della Mole già alla vigilia dalle dichiarazioni dei due allenatori. “Torino è granata” ha detto baldanzoso Juric, "per loro è la gara della vita” ha risposto invece Allegri. Calcio d’inizio allo stadio Grande Torino alle ore 18 ,sarà visibile in esclusiva in diretta su Dazn. Le probabili formazioni: TORINO (3-4-2-1): Milinkovic; Zima, Bremer, Rodriguez; Singo, Lukic, Pobega, Aina; Linetty, Brekalo; Sanabria. (A disposizione: Berisha, Gemello, Buongiorno, Izzo, Ansaldi, Vojvoda, Mandragora, Rincon, Baselli, Verdi, Kone, Warming). All. Juric. JUVENTUS (4-2-3-1): Szczesny; Danilo, De Ligt, Chiellini, Alex Sandro; Bentancur, Locatelli; Cuadrado, Bernardeschi, Chiesa; Kean. (A disposizione: Perin, Pinsoglio, Bonucci, Rugani, De Sciglio, Pellegrini, Rabiot, McKennie, Arthur, Kaio Jorge, Kulusevski). All, Allegri. ARBITRO: Valeri di Roma.