Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ganna campione del mondo a cronometro di ciclismo. Sul podio i belgi Van Aert ed Evenepoel

  • a
  • a
  • a

Filippo Ganna da leggenda. Il ciclista azzurro è campione del mondo a cronometro per il secondo anno consecutivo. Un'autentica impresa quella del ragazzone piemontese capace di rimontare l'altro favorito, il belga Wout Van Aert, che correva in casa. A completare il podio un altro belga, Remco Evenepoel.

 

 

Un'altra annata magica quella di Ganna che ha iniziato vestendo la maglia rosa al Giro d'Italia - in cui ha vinto due tappe a cronometro - proseguita poi con l'oro all'Olimpiade di Tokyo nell'inseguimento a squadre su pista (con record del mondo) e andata avanti con la maglia iridata nella prova a cronometro del Mondiale disputato a Bruges. Il 25enne , nato in Verbania, tesserato Ineos, ha chiuso gli odierni 43.3 chilometri, completamente pianeggianti, fra le spiagge di Knokke-Heist e Bruges, in 47’47"83. Alle spalle dell’italiano  Wout Van Aert, del team Jumbo Visma, che ha chiuso in 47’53"20, staccato di 5"37, e Remco Evenepoel, del team Deceuninck QuickStep, in 48’31"17, distanziato da Ganna di 43"34. "Arrivavo con buone sensazioni ma non sapevo come sarebbe andata. È molto importante per me aver mantenuto questa maglia. Oggi volevo solo vincere. Devo ringraziare i ragazzi belgi (Evenepoel e Van Aert, ndr), mi hanno motivato per migliorarmi. C’è molto rispetto tra noi" ha detto Ganna all'arrivo.

 

 

Per Ganna si tratta del secondo titolo consecutivo in questa specialità: lo scorso anno aveva vinto a Imola precedendo sempre Van Aert, mentre nel 2019 era arrivato terzo. In carriera Ganna vanta 16 vittorie su strada tra cui due volte il Mondiale a cronometro, due volte il titolo Italiano a cronometro e 6 tappe al Giro. Su pista si è laureato quattro volte campione nel mondo nell'inseguimento individuale e ha vinto anche l'oro all'Olimpiade nella prova a squadre. Tra i prossimi obiettivi ci sarà anche il record dell'ora. Potrebbe tentarlo già entro il 2022.