Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Antonella Palmisano, dall'amore con Lorenzo Dessi al rapporto con il padre: "Mi ha sempre ostacolato"

  • a
  • a
  • a

Antonella Palmisano è una marciatrice italiana, oro olimpico a Tokyo nella 20 chilometri di specialità. Con la medaglia alle ultime Olimpiadi ha quindi raggiunto l'apice della sua carriera già caratterizzata tuttavia da numerosi e prestigiosi premi. E' nata a Mottola (in provincia di Taranto) il 6 agosto 1991 (sotto il segno del Leone).

 

 

Dopo essersi diplomata in Grafica pubblicitaria nel 2010 è entrata a far parte del Gruppo Sportivo Fiamme Gialle, con cui ha dato inizio alla sua carriera. Ha vinto ben 19 titoli italiani di cui 6 assoluti e 13 giovanili e dopo la medaglia di bronzo nella marcia 20 km a Londra nel 2017, nel 2021 ha appunto conquistato la medaglia d’oro alle olimpiadi di Tokyo.

 

 

Nelle rassegne internazionali juniores ha vinto nel 2010 la Coppa del mondo di marcia di Chihuahua in Messico, l’argento agli Europei di Novi Sad in Serbia (nel 2009) e la Coppa Europa di marcia in Francia a Metz. Agli Europei under 23 ha conquistato la medaglia argento nel 2011 ad Ostrava (Repubblica Ceca) e il bronzo a Tampere nel 2013. Per quanto riguarda la vita privata, Antonella Palmisano è legata all'allenatore delle fiamme Gialle Lorenzo Dessi.

 

 

I due si sono sposati il 22 settembre 2018 e oggi sono più felici ed uniti che mai. Recentemente la Palmisano ha espresso un pensiero sul conflittuale rapporto con il padre: "Mio padre mi ha sempre ostacolato - ha dichiarato poco tempo fa -, criticava il fatto che andassi ad allenarmi, e io ho voluto sempre contrastarlo, mi ha fatto diventare testarda. Quando vincevo, aveva qualcosa da notare ogni volta, la partenza o il finale che non andava mai bene. Mi ha anche stimolato, spingendomi a non rimanere a casa. Dopo l’oro di Tokyo gli ho fatto: 'Prova a dirmi qualcosa'. Non mi ha detto niente. Il suo silenzio è stata la mia vittoria”. Antonella Palmisano è tra gli ospiti di Oggi è un altro giorno, su Rai1 dalle 14 venerdì 17 settembre.