Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ternana, Partipilo ci crede: "Tutti dovranno fare i conti con noi"

 partipilo e falletti Foto: stefano principi

L'esterno d'attacco è tornato in campo: "Momento difficile ma ne verremo fuori"

Michele Fratto
  • a
  • a
  • a

Dopo una stagione passata a diventare il miglior giocatore della Lega Pro, tutta la voglia di debuttare nel campionato cadetto da parte di Anthony Partipilo si è vista nel secondo tempo contro il Pisa. L’esterno offensivo della Ternana, tornato in campo in una gara ufficiale dopo l’infortunio alla spalla nel test estivo di Trigoria, è sicuro che la Ternana saprà rialzarsi ed è felicissimo per il prolungamento del contratto fino al 2025, definito dallo stesso Partipilo “un atto di fiducia della società che voglio ripagare sul campo”.

 

Anthony, innanzitutto come stai e come va la spalla? “Mi sento in forma e la spalla non mi da più fastidio. Dopo quindici giorni dall’operazione ho iniziato la parte atletica per cui non ho perso tanto tempo e la ripresa è stata veloce”. Con il Pisa sei entrato nella ripresa, sensazioni particolari? “La voglia era tanta perché dopo una grande paura avevo voglia di giocare. Dopo tanti anni finalmente sono arrivato in Serie B insieme alla Ternana”. Inizio di campionato difficile? “È un periodo in cui gli episodi non girano troppo a nostro favore. Episodi che ci stanno costando tanto a livello di risultati. Però sono convinto che con lavoro e umiltà presto torneremo a fare punti e a vincere le partite”. Se dovessi dare una percentuale del tuo stato di forma? “A livello di numeri non saprei però mi sento bene. È normale, mi mancano i novanta minuti nelle gambe, però giocare aiuterà a velocizzare il processo. Gli allenamenti sono importantissimi, ma sono le partite a dare quello sprint in più”.

 

In questo inizio di stagione è arrivato il prolungamento contrattuale fino al 2025. Sei contento? “Sono felicissimo. Il mio unico pensiero è sempre stato quello di rimanere a Terni. Avevo ancora due anni di contratto ma la società ha deciso di effettuare questo atto di fiducia nei miei confronti. Spero con tutte le forze che ho di ripagare questo gesto sul campo nel migliore dei modi”. Due giorni di ritiro a Coverciano prima di Monza potrebbero aiutare? “Sicuramente il ritiro ci farà più che bene e ci aiuterà a preparare nel migliore dei modi la partita con il Monza. Siamo già mentalizzati al prossimo impegno da domenica”. Come ti stai trovando con i nuovi compagni arrivati dal mercato? “Abbiamo grandi calciatori in ogni reparto del campo. I nuovi compagni, giocatori di esperienza e di categoria, ci stanno dando una grande mano”. È la Serie B che ti aspettavi? “La B è sempre stata una categoria difficilissima. Per me praticamente è un debutto quest’anno, avendo fatto solo uno spezzone con il Bari da giovanissimo. Tutte le squadre si sono attrezzate in estate per raggiungere i propri obiettivi, ma noi siamo pronti a battagliare con tutti”.