Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Reggiana-Gubbio 0-0, punto d'oro contro una big del girone B

Notari con Sarao e Oukhadda Foto:  Simone Grilli

Senza Bulevardi, Fantacci e all'ultimo minuto Signorini, i rossoblù strappano un bel pareggio

Luca Mercadini
  • a
  • a
  • a

D'accordo, il Gubbio ha sofferto. Ma alla fine se ne è tornato a casa con un puntone. Al Città del Tricolore in pochi ci riusciranno da qui alla fine del campionato, c'è da scommetterci. Torrente privo dei big Bulevardi (squalificato) e Fantacci (infortunato) perde all'ultimo anche Signorini (virus intestinale) ma contro la Reggiana di Aimo Diana strappa un pareggio prezioso che consente ai rossoblù di mantenere l'imbattibilità, di restare a ridosso del vertice con la porta di Ghidotti ancora inviolata. Non male.

Torrente sceglie Migliorini (esordio dal 1') al posto di Signorini, manda in campo Dudù Mangni per Fantacci e decide per il giovane Francofonte in luogo di Bulavardi. Per il resto non si deroga al 4-3-3 tanto caro al tecnico di Cetara. La Reggiana preme da subito, il Gubbio stringe i denti. E' il liet motiv di tutta la gara, ma nel finale D'Amico (subentrato a Mangni) ha la palla del colpaccio che però l'ex Venturi respinge con l'aiuto del piede. Finisce 0-0 con i tifosi del Gubbio che inneggiano a Torrente e squadra davanti a Francesco Ghirelli, presidente di Lega Pro, presente a Reggio Emilia.