Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sinner, esame Zverev a New York: da Instagram l'incoraggiamento social della fidanzata Maria Braccini | Foto

  • a
  • a
  • a

Jannik Sinner si prepara ad affrontare il tedesco Zverev agli ottavi di finale degli Us Open, a Flushing Meadows. Sarà uno scontro Italia-Germania a New York, visto anche l'impegno di Berrettini contro la sorpresa Otte. Dopo la maratona vinta contro Monfils, Sinner ha voluto pubblicare una sorta di dedica all'amico battuto: "E' stato speciale", ha scritto su Instagram. Tra i commenti, anche quella di Maria Braccini, influencer sua fidanzata.

 

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Jannik Sinner (@janniksin)

 

Contro Monfils l'altoatesino ha ancora una volta dimostrato maturità e lucidità non solo in campo, ma anche nell’analisi del match, già nell’intervista sul campo, col pubblico ancora un po’ in lutto per la sconfitta del francese, che Jannik ha comunque ringraziato, magari anche nel tentativo di portarlo dalla sua parte in vista della prossima partita: "In teoria sarebbe dovuta finire 6-3 al terzo - ha affermato -. Ma il tennis non significa solo giocare, vuol dire anche gestire certi momenti, gestire le emozioni. Mi sono trovato in difficoltà nel terzo set, e anche nel quarto, anche se stavo giocando bene".

 

 

Sinner ha quindi proseguito: "E' stato un match in cui l’aspetto mentale ha avuto una grande importanza - ha spiegato -. Lui tirava forte, poi cambiava, giocava gli slice, oggi non era semplice e credo di aver gestito abbastanza bene la partita. Grazie a tutti i tifosi. Ovviamente ho incontrato dei problemi che ho dovuto risolvere, ma un ambiente del genere ti aiuta ad affrontare le difficoltà. Mi piace giocare al meglio dei cinque, anche se forse è meglio chiudere prima del quinto set, sono riuscito a giocare il mio miglior tennis quando contava".

 

 

Sinner ha poi parlato del pubblico contro avuto nel match contro Monfils: "Avere il tifo del pubblico contro? Succede, devi accettare queste cose. Inutile continuare a parlarne. Poi lo stadio è molto grande. Sicuramente succederà ancora in futuro, non si sa mai e bisogna accettarlo. Ma è un bel pubblico". Contro Zverev si comincia alle 18 di lunedì 6 settembre, Berrettini contro Otte programmato alle 21.