Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Roberto Mancini, l'intervento di blefaroplastica nel 2005: così ha eliminato borse, occhiaie e rughe

  • a
  • a
  • a

Roberto Mancini è il ct della Nazionale italiana campione d'Europa all'ultimo Europeo, con finale vinta contro l'Inghilterra padrona di casa. Classe 1964, Mancini si è mostrato più volte con un fisico da fare invidia agli atleti che lui stesso, da anni, allena. Oltre ad apparire fisicamente prestante grazie agli esercizi a cui sottopone il proprio corpo, il ct ha sempre fatto in modo di apparire perfetto anche nell’aspetto. Nel 2005 Mancini si è sottoposto ad un intervento di blefaroplastica per rimuovere il tessuto cutaneo in eccesso e tutti quei segni del tempo, che appesantiscono i lineamenti del viso. Via quindi borse sotto gli occhi, ma anche occhiaie e rughe. 

 

 

Da sempre molto attento al proprio fisico, nell'estate scorsa non passò inosservata la foto che ne immortalava la muscolatura allenata e una tartaruga addominale da fare invidia anche ai più giovani. Per quanto riguarda appunto il proprio aspetto, nel 2005 si sottopose a un intervento di blefaroplastica. Allora era sulla panchina dell'Inter e approfittò della pausa natalizia del campionato proprio per ripulire il viso da alcuni piccoli difetti eliminando le borse sotto gli occhi, le occhiaie e stendere le rughe, riflesso dello stress e della stanchezza accumulati. L'operazione ha testimoniato proprio la volontà da parte di Mancini di mostrarsi sempre nel miglior modo possibile, nonostante il trascorrere degli anni. 

 

 

Dal punto di vista clinico la blefaroplastica è un intervento di chirurgia estetica che viene effettuato per rimuovere quei tessuti in eccesso che appesantiscono le palpebre rendendole gonfie e cadenti. Una condizione, le cosiddette borse sotto gli occhi, che dà al viso un'aria stanca, spesso invecchiata. Mancini siederà sulla panchina dell'Italia anche contro la Bulgaria giovedì 2 settembre, in onda su Rai1 a partire dalle 20,45. Si tratta del ritorno in campo della Nazionale azzurra dopo il titolo Europeo conquistato a luglio.