Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Inter, Inzaghi e la verità su Lukaku: "E' stato sincero, arriverà un altro giocatore"

Esplora:

  • a
  • a
  • a

Conferenza stampa pre-partita per Simone Inzaghi, alla vigilia dell'esordio in A con l'Inter orfana di Lukaku, Hakimi e - almeno per ora - Christian Eriksen. L'ex tecnico della Lazio ha risposto alle molte domande riguardanti le turbolenze di mercato e il malumore dei tifosi, mantenendo ottimismo e concretezza: "Sarà importante partite nel migliore dei modi, già domani non sarà una partita semplice. Il Genoa farà di tutto per renderci la vita difficile" ha detto il mister alla vigilia della sfida contro il Grifone, valida per la prima giornata del campionato di Serie A, in programma domani alle 18.30 a San Siro. "È normale che la gente dall’esterno veda squadre più avanti di noi, visto che abbiamo perso Hakimi, Eriksen e Lukaku. Quello che dovremo fare è avere spirito di gruppo e ambizione, e per quello che ho visto in questi 45 giorni sono tranquillo".

 

 

Sul possibile nuovo arrivo in attacco, in sostituzione di Big Rom, Inzaghi ha detto che "c’è un confronto quotidiano, Marotta e Ausilio sono bravissimi. Io penso solo alla partita di domani, poi penseremo anche a questo". E poi sulla specifica questione della partenza di Lukaku: "È stata una cosa  inaspettata, abbiamo provato a convincerlo ma il ragazzo è stato molto sincero. È un giocatore straordinario. È venuto da me e con educazione mi ha detto che il Chelsea era il suo sogno. Abbiamo scelto di organizzarci nel modo migliore dopo questo addio inaspettato: abbiamo preso Dzeko e ora arriverà un altro giocatore". 

 

 

E se l'Inter viene considerata tuttora l'unica potenziale contendente della Juventus per il prossimo titolo di campione d'Italia, il vicepresidente nerazzurro ed ex capitano Javier Zanetti è stato, come suo solito, molto schietto con i fan: "Io non posso mentire ai tifosi dell’Inter. Forse altri sì, ma io no: sarà una stagione difficile e complicata - ha spiegato il Pupi -. Questo va detto per essere corretti nei confronti di tutti, ma va detto anche che saremo competitivi, perchè Inzaghi sta lavorando bene".