Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Matteo Berrettini, la fidanzata Ajla e le doti in cucina: "In confronto a lei sono uno chef stellato"

  • a
  • a
  • a

Matteo Berrettini torna in campo martedì 17 agosto a Cincinnati dopo la finale di Wimbledon e l'infortunio che lo ha costretto a saltare le Olimpiadi. Avversario al primo turno lo spagnolo Ramos Vinolas. Il tennista romano ha raggiunto appunto la finale di Wimbledon e al suo fianco, nella vita privata, c'è la collega Ajla Tomljanovic, croata di passaporto australiano. Nata a Zagabria il 7 maggio 1993, la love story è sbocciata nel 2019. Ma non è stato proprio un colpo di fulmine, almeno da parte di lei. "Non è stato facile conquistarla", ha affermato Berrettini in una vecchia intervista.

 

 

“In quel periodo ho dovuto lottare più fuori dal campo che dentro al campo”, ha spiegato sorridendo. Sforzi ripagati e ben spesi, verrebbe da dire, visto che la coppia è ora affiatatissima, condividendo la passione per la racchetta, ma anche quella per la cucina e molte altre cose.

 

 

Come in tutte le storie d'amore tuttavia, non mancano le liti e qualche battibecco: qui Matteo utilizza un mix di italiano e inglese (lingua con cui la coppia comunica abitualmente). Lo hanno spiegato loro stessi, in una spassosa chiacchierata con Sky prima della finale di Wimbledon poi persa dall'azzurro in quattro set contro Djokovic.

 

 

Quando litighiamo però parlo in italiano”, ha precisato l'azzurro sempre nell'intervista Sky. “Lei invece parla inglese - ha aggiunto -, quando non la capisco fingo di aver compreso. Per non sembrare scarso in inglese". Ajla dal canto suo per ora ha dichiarato di non capire bene la lingua italiana, anche se sta migliorando, visto che si dice innamorata del suono e dell'idioma. "Matteo è molto più romantico e carino quando parla l’italiano”, ha raccontato la tennista. Oltre allo sport, hanno entrambi la passione per la cucina. “Lei è brava a fare le insalatine. Io sono uno chef stellato in confronto: cacio e pepe, pizza e aglio e olio sono le mie specialità”, le parole di Berrettini. Ora il ritorno in campo del romano, per confermarsi tra i migliori tennisti anche in questa fase finale di stagione sul cemento.