Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Olimpiadi: equitazione, medaglia per Jessica Springsteen, figlia di Bruce. E' fidanzata con un italiano

  • a
  • a
  • a

Il talento deve essere di famiglia, anche se cambia il modo di manifestarlo. Jessica Rae Springsteen, cavallerizza classe '91 e figlia del leggendario rocker americano Bruce "The Boss" Springsteen, si è aggiudicata la medaglia d'argento ai giochi olimpici di Tokyo 2020 nel salto a squadre di equitazione. Oro alla Svezia (122.90 secondi), bronzo al Belgio. La 29enne è la primogenita di una delle massime icone del rock americano e mondiale, autore di brani leggendari quali Born to run e Born in the U.s.a, oltre che fiero attivista democratico. 

 

 

 

L'amazzone del New Jersey ha ereditato la passione dei cavalli dalla madre Patti Scialfa. Jessica ha inoltre un feeling speciale con l’Italia: oltre al sangue ’campanò di famiglia (la madre del ’Boss’ è originaria di Vico Equense), è fidanzata da tre anni con il cavaliere leccese Lorenzo De Luca. La Springsteen non è la sola figlia di vip a competere nell’equitazione, praticata anche dalla pargola di Mike Bloomberg e dai figli di Steve Jobs e Bill Gates. Ma non ha avuto bisogno di far valere il peso specifico del suo cognome per arrivare in vetta, assicurano molti. All’ultimo concorso ippico di Piazza di Siena aveva strappato un terzo posto nel Rolex Gp Roma. 

 

 

 

 

Jessica, nata dalla relazione in seconde nozze fra Bruce e la musicista Patti Scialfa (una relazione che ha portato tre figli) è una campionessa di salto a ostacoli che ha già rappresentato lo USET (United States Equestrian Team) in diverse competizioni internazionali. Questa è la sua prima olimpiade. Il tempo totalizzato dalla sua squadra è stato di 124’.20 secondi. Qualche giorno fa Jessica aveva concluso la qualificazione del salto individuale al 31esimo posto, mentre solo i primi trenta qualificati sono passati al turno delle medaglie. Oggi, una piacevole rivincita.