Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Lukaku-Chelsea, è fatta: all'Inter 115 milioni, squadra scudetto mutilata

  • a
  • a
  • a

Se ne è parlato per giorni: inizialmente sembrava fantamercato estivo, ma le voci si sono pian piano fatte sempre più insistenti e reali. Alla fine, a meno di clamorosi colpi di scena, andrà proprio come tutti ormai sospettavano: Romelu Lukaku sarà ceduto dall'Inter al Chelsea per la cifra monstre di 115 milioni di euro, meno dell'iniziale richiesta nerazzurra, e già lunedì potrebbe allenarsi con i suoi nuovi compagni. Si parla anche di una sua possibile presenza in campo nella finale di Supercoppa europea di mercoledì prossimo contro il Villareal. Dopo l'addio di Hakimi e i rumours sugli altri, dunque, la squadra che ha vinto lo scudetto agli ordini di Antonio Conte è già irriconoscibile. La paura ora è che si scateni un effetto domino sugli altri giocatori di pregio, che potrebbero sentirsi traditi dalle promesse societarie di mantenere alto il livello di competitività per la prossima stagione. 

 

 

L'eredità ora si fa alquanto difficile per Simone Inzaghi, che deve difendere il titolo senza i pezzi da novanta. La cessione di Lukaku non era preventivata dalla dirigenza, e anzi sembra che nei giorni scorsi ci siano state molte divergenze in merito fra Marotta e Ausilio da un lato e la famiglia Zhang dall'altro. A mister Inzaghi infatti era stata garantita la cessione di un solo fuoriclasse per mantenere alto il livello della squadra anche nella prossima stagione. Ma così non è stato: le esigenze di fare cassa prevalgono. La presidenza cinese è alle prese con importanti difficoltà finanziarie e non sembra poter dire di no alla proposta faraonica dei Blues freschi campioni d'Europa. A cui ovviamente si è aggiunta la richiesta dello stesso Big Rom, che alla fine sembra abbia espressamente chiarito di voler essere ceduto. 

 

 

Otto anni dopo, dunque, Lukaku torna a Stamford Bridge agli ordini di mister Thomas Tuchel, dopo la parentesi del 2011, quando il Chelsea lo acquistò dall'Anderlecht per 12 milioni di euro. Da lì il prestito al West Bromwich Albion, un breve rientro a Londra nel 2013 e poi la cessione all'Everton, dove Big Rom si è affermato come una delle punte più promettenti del calcio europeo. L'8 agosto 2019 l'Inter lo aveva acquistato dal Manchester United  per 65 milioni di euro più 10 di bonus, diventando così il trasferimento più costoso nella storia del club nerazzurro, con cui il belga aveva firmato un contratto quinquennale, intestandosi subito la maglia numero 9, appena lasciata libera dall'ex capitano Mauro Icardi, partito alla volta di Parigi.