Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Olimpiadi, basket: Italia sconfitta ai quarti di finale dalla Francia. Azzurri fuori a testa alta

  • a
  • a
  • a

Si ferma ai quarti di finale il cammino dall'Italbasket ai giochi olimpici di Tokyo 2020, fuori contro la Francia per 84-75. Gli azzurri escono comunque a testa alta, dopo aver disputato una grande partita. La squadra allenata da coach Meo Sacchetti, nonostante il grande coraggio mostrato dopo uno svantaggio arrivato addirittura a 14 punti, non è riuscita a ribaltare il risultato negli ultimi 10 minuti di gioco. Ottima prestazione di Fontecchio e Gallinari (23 e 21 punti), invece per i 'bleus' i migliori sono stati Fournier, Batum e Gobert. La Francia ora disputerà la semifinale contro la Slovenia.  

 

 

Eccezionale il primo quarto disputato dall'Italbasket: 25 punti realizzati ad una Francia che inizia sotto le aspettative, perdendo qualche palla di troppo e concedendo molto agli azzurri. Fontecchio e Polonara partono ispirati e guidano l’Italia fino al +5 dopo i primi 10 minuti, che diventa + 7 (27-20) ad inizio secondo quarto. Ma la nazionale francese non si è destabilizzata. I 'bleus' con pazienza hanno raddrizzato il corso del loro match, grazie alle giocate di Fournier e Batum e allo strapotere fisico di Fall.

 

 

 

 

"Ci è mancata qualcosa probabilmente a causa dello sforzo che abbiamo fatto per arrivare dove siamo arrivati. Alla fine qualcosa abbiamo dovuto perdere" ha ha dichiarato il coach Meo Sacchetti in conferenza stampa, commentando la sconfitta. "È logico che ci sia un pò di amarezza: quando la partita sembrava andata, la recuperi e arrivi a giocartela - ha detto il tecnico pugliese -. Poi c’è stata abilità loro, noi abbiamo sbagliato qualcosa, qualche canestro, qualche contatto che poteva esserci e non è stato fischiato. Però abbiamo perso contro una grande squadra e ce la siamo giocata fino alla fine". 

 

 

 

 

"Abbiamo sorpreso un pò tutti a qualificarci e per come abbiamo giocato il torneo" ha detto il capitano azzurro Nicolò Melli in conferenza stampa. "Ora siamo qua con l’amarezza di non essere arrivati tra le prime quattro e non credo che tutte le squadre possano avere questo tipo di sensazione, anche se ce ne facciamo ben poco. L’obiettivo da qui in avanti - ha aggiunto il cestista azzurro - è di non sorprendere più ma riuscire a confermarci a questi livelli. L’anno prossimo ci sono gli europei, poi i mondiali. Credo che questo sia un gruppo davvero fantastico che non vedo l’ora di ritrovare la prossima estate per lottare ancora tutti insieme".