Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Stasera in tv 1 agosto, su Rai2 Il Circolo degli Anelli: ospiti e opinionisti con Alessandra De Stefano

  • a
  • a
  • a

Torna l'appuntamento con Il Circolo degli Anelli, la trasmissione su Rai2 in onda in prima serata dedicata alle Olimpiadi di Tokyo 2021. Domenica 1 agosto dalle 21,20 Alessandra De Stefano e i suoi ospiti (tra cui gli opinionisti fissi Sara Simeoni e Jury Chechi) faranno il punto su una giornata decisamente storica per i colori azzurri, con gli ori nei 100 metri di Marcell Jacobs e e di Gianmarco Tamberi nell'alto. Il Circolo degli Anelli ha conquistato pubblico e social

 

 

Grande rivelazione Sara Simeoni, la campionessa italiana si è scoperta come divertente personaggio televisivo. La conduzione di Alessandra De Stefano, la presenza del signore degli anelli Juri Chechi, e quella di altri sportivi fanno il resto, con l'hashtag #ilcircolodeglianelli che su twitter ha raccolto in questi giorni tantissimi consensi. "Il Circolo degli anelli, Sara Simeoni con Juri Chechi sono da mantenere in televisione anche dopo le Olimpiadi”, il tenore dei messaggi. Una giornata da incorniciare per l'Italia, con Marcell Jacobs e Gimbo Tamberi che hanno incantato nei 100 metri e nell’alto. E' finita con il bresciano vincitore sul rettilineo e l’anconetano trionfatore sotto la curva. Due medaglie d’oro dal peso specifico immenso. Jacobs ha compiuto un capolavoro, migliorando di quattro centesimi il crono della semifinale e stampando sul display un sontuoso 9"80, quattro centesimi più veloce di Fred Kerley (9"84), l’americano argento davanti al canadese De Grasse, bronzo a 9"89. Dopo il traguardo, 
Jacobs ha abbracciato Tamberi che aveva compiuto l’impresa qualche minuto prima.

 

 

Gimbo è tornato ad esprimersi ad alta quota, salendo dove non arrivava da tempo e riallacciando il filo col destino che gli aveva negato l’Olimpiade di Rio. Simbolicamente nel suo ultimo salto fallito a 2,39 il marchigiano ha messo nel punto di inizio della rincorsa il gesso che indossava quando da casa vedeva gli altri gareggiare in terra carioca. Sul gesso bianco residuo dell’infortunio del 2016 che gli aveva impedito di andare a Rio, aveva scritto Road to Tokyo 2020, poi cancellato per scrivere 2021 e ora il destino gli ha ridato quanto gli aveva tolto. Sul gradino più alto del podio sono saliti in due: Tamberi e il qatarino Barshim, entrambi autori di un percorso senza errori fino a 2.37. Una giornata leggendaria per lo sport italiano: per la prima volta un italiano oro olimpico nelle due specialità. Nell'alto a vincere l'oro era stata Sara Simeoni. Mennea invece aveva conquistato la medaglia più pregiata nei 200.