Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Jacobs, le verità della mental coach: "Cosa ha sbloccato Marcell". Dall'ansia prima delle gare all'oro olimpico

  • a
  • a
  • a

E' stata una delle prime persone che Marcell Jacobs ha ringraziato dopo l'oro olimpico conquistato nei 100 metri. Prima volta per un italiano, con il tempo di 9"80. Impensabile fino a qualche anno fa, ora è tutto vero. Marcell Jacobs ha voluto rendere omaggio alla sua mental coach, Nicoletta Romanazzi, che lo segue da un anno. E pensare che fino ad allora nei momenti importanti Marcell si bloccava e non riusciva mai a esprimere le sue potenzialità. "Sì, tutti gli atleti di cui io parlo sono quelli che mi hanno autorizzata a farlo", ha esordito.

 

 

Per poi proseguire: "Lui ha spesso parlato del nostro percorso, non ha avuto pudore nel farlo, forse perché fin da subito ne ha sentito i benefici - ha ammesso la mental coach -. Il segreto? Non esistono segreti, però posso dire che fin da subito ho capito che per lui sarebbe stato importante risolvere il rapporto con il padre, essendo lui stesso padre di tre bambini. Questo lo ha sbloccato, adesso entra in pista più consapevole di quello che può fare con le sue gambe. Ha acquisito sicurezza in se stesso, prima arrivava alle gare con molta più ansia”. Poi la Romanazzi ha sottolineato l'importanza della respirazione: "Fondamentale - ha ammesso -, è difficile che io non la faccia con i miei atleti, soprattutto prima di una gara. Arrivare con la testa giusta, senza che io entri in sfere tecniche che non mi competono, fa tutta la differenza del mondo e per questo ci sono atleti come Marcell che sentono l’entusiasmo di raccontarlo. Lui aveva nel suo potenziale certe prestazioni, doveva solo sbloccarsi”.

 

 

Insomma, decisivo è stato risolvere il rapporto con il padre, che ha lasciato la madre bresciana quando Marcell aveva appena 2 anni. Un legame mai nato fino a poco tempo fa. E a beneficiarne sono stati anche i risultati in pista. Un oro che parte dalle radici. "Di mio padre ho solo le fibre muscolari", aveva affermato in una vecchia intervista.