Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Chi è Maria Centracchio, medaglia di bronzo di judo a Tokyo 2020

L'atleta delle Fiamme Oro ha conquistato il podio nella categoria 63 kg, assicurando agli azzurri la decima medaglia

  • a
  • a
  • a

Maria Centracchio ha appena conquistato la decima medaglia per gli azzurri ai giochi olimpici di Tokyo 2020: un bronzo vinto al golden score con la determinazione di una guerriera, contro l'olandese Juul Franssen. Un risultato di grande rilievo, evidenziato dalle lacrime di liberazione di Maria, che in semifinale non era riuscita ad imporsi contro la slovena Tina Trstenjak, campionessa olimpica di Rio 2016. "La medaglia di Odette Giuffrida mi ha dato una spinta incredibile - ha dichiarato la judoka - Abbiamo un grande feeling, esserci l’una per l’altra è un valore aggiunto. Se credevo nella medaglia? Tutte le persone che mi conoscono sanno che gli ho sempre detto: il difficile è arrivare all’Olimpiade, poi me la vedo io!". 

 

 

Ma andiamo a vedere chi è la judoka fresca di medaglia. Molisana di Isernia, classe 1994 - anche se è nata a Castel di Sangro, in Abruzzo - Centracchio è agente e atleta del gruppo sportivo Fiamme Oro della Polizia di Stato, che nella sua gloriosa storia ha collezionato ben 92 medaglie ai Giochi olimpici. Nel medagliere personale di Maria già figurano risultati molto importanti: nel 2019, infatti, si è aggiudicata il bronzo ai Giochi europei di Minks, in Bielorussia,  e l'oro al Judo Grand Prix di Tel Aviv, in Israele, sempre nella categoria 63 kg. Centracchio pesa infatti 57 kg, per un'altezza di 159 centimetri. 

 

 

Maria è attualmente fidanzata con il calabrese Gabriele Chilà, 23enne atleta delle Fiamme Gialle e campione italiano di salto in lungo. Una foto li ritrae in riva al mare mentre lei lo bacia sulla guancia. La judoka molisana è inoltre arrivata a Tokyo in compagnia del suo fratello minore, Luigi Centracchio, un lottatore di grande prospettiva. Maria lo ha voluto a tutti i costi come partner per gli allenamenti.  Risoluta, determinata, con una mente di ferro: in un post di Instagram che la ritrae durante l'esercizio, scrive: "Non siamo venuti qui per parlare". Centracchio è conscia degli sforzi che le sono stati necessari per arrivare a questo bronzo olimpico. In un altro post scrive di sé e del suo percorso: "Sono stati anni diffcili, in cui ho affrontato mille ostacoli e difficoltà, in cui sono cresciuta sbagliando e imparando. Non so cosa succederà domani, quello che so è che ci ho messo tutto, il cuore, l'anima e il corpo, in ogni passo, in ogni scelta".