Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Volley, Zaytsev duro con Velasco: "Dal divano può dire tutto"

Analizzando la sconfitta degli azzurri contro la Polonia, il 32enne spoletino lancia una frecciata all'ex tecnico

  • a
  • a
  • a

Dopo un ottimo esordio ai giochi olimpici contro il Canada, la seconda partita della nazionale azzurra di volley si è conclusa con una sconfitta per  un secco 3-0 (25-20, 26-24, 25-20) contro la solida formazione polacca. "Probabilmente abbiamo servito meglio rispetto al Canada - ha commentato coach Gianlorenzo Blengini - ma contro una squadra come la Polonia non basta, i loro attaccanti hanno avuto vita facile". Nel complesso gli azzurri  non sono riusciti a mettere in campo una buona prestazione, difettando in particolar modo nella ricezione e nella manovra offensiva. Nel secondo set l'Italia avrebbe potuto cambiare il corso della partita, ma ai vantaggi ha prevalso la Polonia lasciando poco spazio per una remuntada. Gli azzurri avranno l'opportunità di riscattarsi già mercoledì 28 luglio contro la squadra di casa, il Giappone. La gara si svolgerà alle 12.40 italiane (19.40 locali).

 

Ai microfoni della Gazzetta dello Sport,  Ivan Zaytsev si è soffermato ad analizzare le ragioni di questo passaggio a vuoto: "Siamo dodici giocatori che stanno cercando di dare ognuno il proprio contributo, può destabilizzare l'assenza di Simone Giannelli, ma rimane un dodicesimo della squadra. Spiace non aver sfruttato le occasioni - ha proseguito Zaytsev - create contro una squadra che ha messo in campo una buona qualità. Quando sono arrivati palloni giocabili non ne abbiamo approfittato. Ora bisogna perfezionare i dettagli, con squadre di questo livello non si può sbagliare niente" ha aggiunto.

 


Il 32enne pallavolista spoletino ha poi colto l'occasione per lanciare una frecciata al suo ex mentore a Modena, Julio Velasco. L'argentino, ex commissario tecnico della nazionale italiana di pallavolo dei primi anni '90, da allora conosciuta come "generazione di fenomeni", aveva criticato il gioco degli azzurri e suggerito al regista un atteggiamento più corale: "Ci sono anche gli altri". Secca la replica di Zayzsev: "Se la qualità non arriva bisogna avere pazienza. Io sto dando il massimo, gli allenatori, dal divano, possono dire tutto..."