Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Paola Egonu e la vita privata: "Mi piace il matrimonio, ma non deve interessare con chi vado a letto"

  • a
  • a
  • a

Paola Egonu è la stella della Nazionale azzurra di volley e sfilerà con la bandiera del Cio nella cerimonia di inaugurazione delle Olimpiadi di Tokyo. In passato ha parlato anche della sua vita privata, entrando anche nei dettagli più intimi: "Ho ammesso di amare una donna (e lo ridirei, non mi sono mai pentita) e tutti a dire: ‘Ecco, la Egonu è lesbica’. No, non funziona così. Mi ero innamorata di una collega (Katarzyna Skorupa ndr), ma non significa che non potrei innamorami di un ragazzo, o di un’altra donna”, ha affermato in una recente intervista al Corriere della Sera.

 

 

Adesso però vuole che la sua vita privata rimanga tale: “Ora non sono innamorata - ha affermato -, ma io sono una pazza che si innamora a prima vista. Non mi fa impazzire l’idea che sia per sempre, anche se il matrimonio mi piace. Forse ho le idee un po’ confuse. Tuttavia quello che deve interessare è se gioco bene a volley, non con chi dormo”, ha aggiunto. Nata a Cittadella, Paola ha 22 anni. I suoi genitori sono nazionalità nigeriana. Il padre Ambrose, prima di emigrare in Italia, faceva il camionista a Lagos, mentre la madre Eunice era infermiera a Benin City e ha due fratelli, Angela ed Andrea. Diplomata in ragioneria, studia Giurisprudenza.

 

 

Egonu in questo momento è la pallavolista più forte del mondo, un autentico fuoriclasse destinato a segnare un'epoca (salta all'altezza record di 3,44 metri). Ha giocato con Novara e Conegliano vincendo tutto a livello di club: Scudetto, Coppa Italia (quattro volte), Supercoppa Italiana (tre), Champions League (due) e Mondiale. Adesso va a caccia della grande affermazione con la sua Nazionale (era già a Rio a 17 anni, mentre nella semifinale del Mondiale 2018 mise a segno 45 punti).

 

 

E per farcela ha scelto di rimanere a giocare in Italia dicendo no alla offerta mostruosa che gli aveva fatto recapitare il club turco del Fenerbahce pronto a spendere un milione di euro per il suo cartellino. Ora la grande occasione in azzurro ai Giochi di Tokyo 2020.