Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Tennis, Matteo Berrettini da sogno: primo italiano in finale a Wimbledon

  • a
  • a
  • a

E' il personaggio nel momento, anzi è già finito nei libri di storia dello sport italiano. Segnatamente del tennis. Matteo Berrettini sarà il primo italiano a giocare una finale a Wimbledon. Il romano ha battuto in semifinale Hubert Hurkacz qualificandosi per l’ultimo atto del torneo, terzo Slam del 2021, in corso sui campi in erba dell’All England Club a Londra. 

 

 


Berrettini, n.9 del ranking e testa di serie numero 7, si è imposto in quattro set sul polacco, n.18 del ranking e 14 del seeding, con il punteggio di 6-3, 6-0, 6-7 (3), 6-4 in 2 ore e 36 minuti. Domenica, in finale, il 25enne azzurro affronterà per il titolo il numero uno al mondo Novak Djokovic, campione in carica,. Nella seconda semifinale, il fuoriclasse serbo, testa di serie numero 1 e leader del ranking Atp, ha sconfitto il canadese Denis Shapovalov, decima forza del seeding, con il punteggio di 7-6(3) 7-5 7-5. 

"Spero che domenica andrà ancora meglio, porterò la bandiera italiana qui. Devo crederci", ha detto Matteo Berrettini sul prato del centrale di Wimbledon dopo aver raggiunto la finale del prestigioso torneo londinese, il più importante del mondo, rispondendo a una domanda sulla grande domenica che aspetta lo sport italiano con la finale anche degli Europei di calcio tra Italia e Inghilterra a Wembley. 

 

 

 Analizzando la partita contro Hurkacz, Berrettini con lucidità ha detto: "Quando si gioca a questi livelli io cerco di essere al meglio dal punto di vista mentale e tattico. Dopo il terzo set, che mi sembrava di meritare di vincere, mi sono detto che dovevo reagire e alla fine il risultato è arrivato". "Ricordo la prima volta su questo campo due anni fa contro Roger Federer, non è stata la stessa cosa. Mi sono divertito lo stesso anche perdendo, quella partita mi ha però aiutato ad essere qui oggi", ha quindi aggiunto.