Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Matteo Berrettini in semifinale a Wimbledon: battuto Auger Aliassime 3-1

  • a
  • a
  • a

Matteo Berrettini ha battuto tre set a uno Felix Auger Aliassime nel pomeriggio di oggi, mercoledì 7 luglio, e ha così conquistato la semifinale del torneo di Wimbledon. Primo set senza storia, con l'azzurro avanti per 6-3. Nel secondo set, invece, la partita si è fatta più difficile per il tennista italiano, che ha dovuto ribaltare più volte la situazione.

 

Sul 5-5 però lo sfidante canadese ha inanellato due set vincenti, riuscendo a pareggiare i conti e chiudendo il set sul 7-5 a suo favore, portando così il quarto di finale al terzo set e riaprendo una sfida che sembrava essere totalmente in discesa per Berrettini. Nel terzo set è stata battaglia, ma il tennista azzurro è riuscito a imporsi 7-5. Nel quarto set, infine, il canadese ha mollato, tanto che Berrettini ha chiuso agevolmente sul 6-3. A 61 anni da Pietrangeli, un azzurro di nuovo in emifinale nel prestigioso torneo londinese. Ora si troverà di fronte Hurkacz, che ha eliminato a sorpresa Roger Federer nel pomeriggio. 

 

"È tutta una cosa pazza adesso. Grazie a Felix, abbiamo giocato una grande partita, è uno dei miei migliori amici del circuito. Non è mai facile affrontarlo, ma lo sport è così, sono molto contento". Lo ha detto Matteo Berrettini dopo il successo ottenuto ai quarti di Wimbledon contro Auger Aliassime. "Abbiamo giocato sull’erba soltanto una volta, due anni fa, lui è migliorato molto - ha proseguito il tennista romano - È bellissimo giocare su un campo così. Buona fortuna a lui, ma sono contento per me. È il mio miglior tennis? Non lo so onestamente, sto cercando di vincere tutte le partite che gioco. Ogni partita è difficile e diversa, bisogna guardare anche all’avversario. Oggi Felix ha giocato in alcuni momenti meglio di me", ha concluso.