Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Basket, impresa dell'Italia: batte la Serbia e si qualifica alle Olimpiadi

  • a
  • a
  • a

L'Italia del basket alle Olimpiadi 17 anni dopo l'ultima partecipazione conclusasi, ad Atene, con la medaglia d'argento. Un'impresa quella firmata dagli azzurri di Meo Sacchetti capace di vincere a Belgrado contro la Serbia segnando oltre cento punti (95-102). Così, all'ultimo tuffo, nella finale del torneo preolimpico, l'Italia strappano il pass per Tokyo. Qualificate anche la Slovenia e la Germania. Eroi della serata Mannion (24 punti), Polonara e Fontecchio.

 

 

"Tutto vero! Tutto vero! Li abbiamo dominati, segnando 102 punti. A casa loro. Non è più un sogno, è realtà. Grazie Azzurri, per queste lacrime di gioia. Torniamo ai Giochi Olimpici dopo 17 anni!". Così la Federazione Italiana Pallacanestro in un tweet saluta la qualificazione ai Giochi olimpici ottenuta dagli azzurri. Gli azzurri, avanti anche di 24 punti nel corso del terzo periodo, resistono al ritorno dei padroni di casa e conducono in porto l’impresa, impreziosita dall’eccellente 14/34 da 3 punti (41%). Questi i parziali per gli azzurri: 28-22, 57-45, 80-63. Gara mai in discussione, con i padroni di casa una sola volta in vantaggio per tutto il match (31-30 al 12’30") e con gli azzurri avanti anche di 24 in due occasioni nel terzo quarto (73-49 e 77-53). "Fenomenali" commenta così su Twitter il cestista azzurro Gigi Datome. "Finalmente ce l’abbiamo fatta" ha detto il presidente della Federbasket Gianni Petrucci. "Sembrava quasi che non potevamo avere questa grande soddisfazione" ha aggiunto un emozionato numero uno della Fip, che esulta con il Coni che "così batte tutti i record" per la più grande spedizione olimpica di sempre.

 

 

Gli azzurri faranno ritorno in Italia già domani mattina e dopo qualche giorno si ritroveranno nuovamente per preparare l’impegno Olimpico. Il programma del raduno verrà reso noto nei prossimi giorni. A Tokyo 2020 (poi 2021), l’Italia giocherà nel girone con Australia, Nigeria e Germania, che ha vinto il Preolimpico di Spalato. Il commissario tecnico Meo Sacchetti conquista così la sua terza partecipazione alle Olimpiade dopo le due da giocatore nelle edizioni di Mosca 1980 (medaglia d’argento) e Los Angeles 1984 (quinto posto).