Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Marianna, la mamma di Roberto Mancini e il parto difficile: "Rischiammo di morire tutti e due"

  • a
  • a
  • a

Roberto Mancini è il ct della Nazionale impegnata all'Europeo. Venerdì 2 luglio a Monaco di Baviera l'Italia giocherà il quarto di finale contro il Belgio di Lukaku, per accedere alla semifinale di Wembley.

 

 

Per quanto riguarda la vita privata, in passato la mamma del commissario tecnico, Marianna, aveva raccontato il Mancini dell'infanzia: "Molto bello e molto discolo - ha affermato la signora qualche tempo fa - era iperattivo, trovava sempre qualcosa da fare e un modo per farsi male. Si stava rincorrendo intorno al tavolo della cucina con la sorella Stefania, più piccola di diciotto mesi. A un certo punto cade e si rompe il polso: sessanta giorni di gesso, perché i primi trenta non lo avevano rimesso a posto. Aveva quel sorriso smagliante da monello che ti ammaliava. Come facevi a restare arrabbiata?", ha aggiunto mamma Marianna.

 

 

In una vecchia intervista la donna ha rivelato un ulteriore aneddoto: "Appena quindicenne rubò la mia Audi nuova e si schiantò contro un albero, ma non riuscii a punirlo. Eravamo in vacanza a Senigallia. Dico a mio marito: ma guarda quello, ha la macchina uguale alla mia. E lui: non è uguale, è la tua. E vediamo in diretta l’incidente, Roberto che viene fuori terrorizzato, ma al tempo stesso ridendo a crepapelle", le parole. Poi Marianna in passato ha svelato i particolari del parto in cui 54 anni fa rischiarono entrambi la vita.

 

 

“Abbiamo rischiato di morire tutti e due, pesava cinque chili e cento: fortuna che un professore bravissimo lo mise subito sotto l’acqua, gli diede delle botte e lui si riprese. E' stato il primo maschio dopo la nascita di venticinque femmine, la luna era cambiata proprio quella notte. Ne parlò anche la radio”, ha raccontato qualche tempo fa la donna. Mancini è protagonista venerdì 2 luglio con la Nazionale per il quarto di finale dell'Europeo contro il Belgio, diretta su Rai1 dalle 21.