Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Matteo Berrettini, prima di Ajla la storia con Lavinia Lancellotti e il flirt con Eugenie Bouchard

  • a
  • a
  • a

Matteo Berrettini è il numero uno azzurro del tennis. Classe 1996, è nato a Roma, il 12 aprile sotto il segno dell’Ariete. Non sappiamo cosa l’abbia spinto, da piccolo, a decidere di cominciare a giocare a tennis, i primi passi tuttavia li ha mossi sotto la stretta sorveglianza di Raoul Pietrangeli, sotto la cui guida è riuscito ad affinare le sue tecniche e con cui ha ottenuto anche i suoi primissimi successi nella categoria juniores.

 

 

Nel 2019 è riuscito anche ad arrivare alle semifinali degli Us Open ed è il quarto tennista italiano nella storia  ad essersi spinto così lontano in un torneo del Grande Slam nell’era Open. Per quanto riguarda la vita privata, Berrettini è fidanzato con la collega Ajla Tomljanovic e con lei non condivide solo l’amore ma anche la passione per il mondo del tennis. Prima di aprire il suo cuore alla tennista croata, Berrettini è stato per tantissimo tempo con Lavinia Lancellotti anche se la loro storia d’amore è finita all’inizio del 2019.

 

 

Matteo avrebbe avuto un flirt mai confermato anche con la tennista canadese Eugenie Bouchard. Tornando ad Ajla Tomljanovic, è figlia di Ratko, campione europeo di pallamano nel 1992 e nel 1993, ed Emina, di origini bosniache. Ajla è nata a Zagabria, nel 1993 e prima di Berrettini il suo fidanzato era Nick Kyrgios. Berrettini è tifoso della Fiorentina. Venerdì 18 giugno Berrettini affronta ai quarti di finale del Queen's il britannico Evans, dopo aver eliminato senza problemi lo scozzese Andy Murray con un duplice 6-3. Per il tennista azzurro l'occasione ghiotta di avvicinarsi pure alla posizione numero 8 nel ranking Atp occupata attualmente da Roger Federer. Murray, battuto dallo stesso Berrettini al Queen's, ha parlato del romano e delle sue possibilità a Wimbledon: "Servizio e dritto ottimi, ma gli manca qualcosa nella risposta", ha sottolineato lo scozzese.