Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Italia-Svizzera 3-0, gol e highlights: doppietta show di Locatelli e sigillo di Immobile | Video

  • a
  • a
  • a

Un'altra grande prestazione per l'Italia di Roberto Mancini che batte la Svizzera 3-0 e conquista con un turno di anticipo la qualificazione agli ottavi di finale dell'Europeo.

 

 

Ora agli azzurri basterà un pareggio contro il Galles (appuntamento domenica 20 giugno all'Olimpico a partire dalle 18) per passare il girone A in prima posizione. Per la Nazionale di Mancini si tratta del ventinovesimo risultato utile di fila, a un passo dal record di 30 dell'Italia di Vittorio Pozzo e decimo successo consecutivo senza subire gol. Protagonista assoluto Manuel Locatelli.

 

 

Il centrocampista del Sassuolo è infatti stato autore di una pregevole doppietta. Dopo il gol annullato a Chiellini (fallo di mano), al 26' Locatelli sfrutta al meglio l'assist del suo compagno di squadra in neroverde, Domenico Berardi e firma il vantaggio azzurro.

 

 

Nella ripresa il raddoppio, sempre a opera dell'ex Milan, con un sinistro chirurgico dal limite dell'area su servizio di Barella.

 

 

Nel finale, il tris di Immobile, con un tiro dalla distanza sul quale il portiere Sommer non è impeccabile. Per l'Italia un'altra grande prova, che conferma la bontà del lavoro di Mancini.

 

 

Dopo il flop della mancata qualificazione al Mondiale di Russia nel 2018, ora tutti gli italiani sono di nuovo innamorati della maglia azzurra, conquistati a suon di risultati e bel gioco. Nell'altro match di giornata, vittoria del Galles per 2-0 contro la Turchia. A segno anche lo juventino Ramsey, con Bale che ha fallito un calcio di rigore. A questo punto l'Italia scenderà in campo per l'ultima partita della prima fase domenica 20 giugno proprio contro il Galles. Duplice obiettivo: terminare il girone al primo posto ed eguagliare il record di trenta incontri senza sconfitte della Nazionale di Pozzo. Una vita fa. Per Mancini sarebbe comunque un risultato straordinario. Ma siamo certi che gli azzurri e lo stesso ct sono ben lontani dall'accontentarsi.