Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Leonardo Spinazzola, da Foligno all'Europeo: l'amore per Miriam e i due figli. Chi è

Nicola Uras
  • a
  • a
  • a

Un pezzo di Umbria all'Europeo di calcio che scatta oggi, allo stadio Olimpico di Roma, con Italia-Turchia. Tutta Foligno infatti non avrà occhi che per Leonardo Spinazzola, 28 anni, dalla Virtus Foligno arrivato poi sino allo scudetto con la Juventus. Ora la Roma e soprattutto la Nazionale di cui è diventato negli ultimi anni un elemento di rilievo: 14 presenze e da oggi anche la prima grande manifestazione da mettere nel proprio curriculum.

 

 

Ne ha fatta tanta di strada il ragazzo cresciuto in zona Agorà, miglior giocatore del torneo di Viareggio, il giro d'Italia prima di imporsi - importante la tappa con il Perugia quando viene definitivamente trasformato in terzino sinistro -  con l'Atalanta e diventare uomo mercato, prima alla Juve - mitica la prestazione in Champions contro l'Atletico Madrid - e ora alla Roma superando anche gravi infortuni. Spinazzola tra l'altro è entrato nel ristrettissimo club di umbri che hanno indossato la maglia della Nazionale di calcio. Il terzino folignate ha esordito il 28 marzo 2017 nell'amichevole Olanda-Italia, settimo umbro a giocare in Nazionale dopo il marscianese Giancarlo Antognoni, campione del mondo nel 1982, i perugini Stefano Tacconi, Marcello Castellini, Fabrizio Ravanelli, il castiglionese Stefano Okaka e il bastiolo Andrea Ranocchia.

 

 

Il legame con la sua città d'origine è indissolubile: alla vigilia dello scorso Natale si è sposato al palazzo Comunale di Foligno, città in cui è cresciuta - dall'età di 5 anni - anche la compagna storica Miriam Sette (è originaria di San Severo). I due stanno insieme da più di dieci anni. Miriam, laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali, ex danzatrice, 26mila followers su Instagram, segue Leo in ogni sua avventura calcistica. La coppia - Leonardo e Miriam si sono conosciuti grazie ad amici comuni - ha due figli: Mattia e Sofia (arrivata pochi mesi fa).