Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arrigo Sacchi al Milan, la barzelletta hot di Ruud Gullit e l'umiliazione subita sotto le docce | Video

Esplora:

  • a
  • a
  • a

Aneddoto hot raccontato da Ruud Gullit sul suo rapporto con Arrigo Sacchi ai tempi del Milan. L'ex olandese del Milan, che ha segnato una epopea in maglia rossonera insieme a Van Basten e Rijkaard, ha rivelato un episodio divertente, ospite nel podcast Warming-Up di Humberto Tan, che aveva mandato su tutte le furie l'ex tecnico dei milanesi. "Dopo una partita all'epoca Sacchi veniva sempre nelle docce. Sempre ridendo, scherzando, dicendo 'guarda quanto è grande!'", ha ricordato Gullit.

 

 

Insomma, battutacce da spogliatoio. "Mi faceva arrabbiare - ha affermato però il buon vecchio Ruud - perché veniva in doccia rompendo le scatole. Così gli dissi: 'C'era un uomo con un pene di 2 metri. Non poteva fare niente, era molto triste'".

 

 

Gullit ha proseguito nel racconto: "Andò da un chirurgo plastico che gli chiese: Srotolalo. E lui lo srotolò. Ok, posso tagliare 1,75 metri, faccio un piccolo intervento e speriamo vada bene. Il giorno dopo torna dal chirurgo con una bottiglia di champagne. Dobbiamo festeggiare perché mi hai reso l'uomo più felice del mondo. Quindi bevono fino a ubriacarsi. Poi l'uomo chiede al chirurgo: 'Hai tagliato 1,75 m, che cosa ne hai fatto?'. Molto semplice, ci ho messo una parrucca e adesso è l'allenatore del Milan. Maldini mi guarda pensando: ma che cosa dici?. Sacchi mi guarda e dice: No respect. Non è più tornato nelle docce", ha concluso Gullit tra le risate generali e orgoglioso che quel racconto, magari un po' sopra le righe, abbia consentito a lui di raggiungere l'obiettivo, vale a dire quello di non far più venire Sacchi sotto le docce degli spogliatoi dopo le partite. Insieme al tecnico di Fusignano tuttavia Gullit segnò enormemente l'era berlusconiana, con le vittorie di due Coppe dei Campioni (in una, quella contro la Steaua Bucarest, Ruud firmò una doppietta), uno Scudetto e due Coppe Intercontinentali.